Sport
Sport

Prima trasferta ad Ancona per i giovani dell'Amatori Tradate Rugby: "Si torna a fare sport insieme"

Prove tecniche di ritorno alla normalità per i ragazzi della palla ovale cittadina, in campo insieme al Lainate

Prima trasferta ad Ancona per i giovani dell'Amatori Tradate Rugby: "Si torna a fare sport insieme"
Sport Tradate, 02 Luglio 2021 ore 11:59

Un torneo di amicizia, di voglia di tornare in campo dopo un anno e mezzo di stop. Lo scorso fine settimana i ragazzi dell'Under 16 dell'Amatori Tradate Rugby hanno partecipato al torneo organizzato dall'Unione Anconitana Rugby con squadra da tutt'Italia. Ma al di là del risultato sportivo, è stata un'occasione importante per tornare a vivere la propria passione come prima della pandemia.

Amatori Tradate Rugby, trasferta ad Ancona nel segno della ripresa

Un fine settimana di festa, libertà e rugby. Dopo un anno e mezzo di restrizioni, di partite vietate, di spostamenti limitati i giocatori dell'U16 dell'Amatori Tradate Rugby sono finalmente riusciti a rompere la "bolla" in cui li ha rinchiusi per tanto tempo l'emergenza Covid. Merito dei protocolli adottati dalla Federazione Italiana Rugby, e dell'amicizia che lega il club tradatese con tante società non solo del territorio e del presidente dell'Unione Anconitana Rugby Ernesto Cimino. 

Venerdì i gialloblù sono partiti alla volta di Ancona per il torneo cui hanno partecipato insieme ai "colleghi" del Lainate Rugby, giocando il sabato con le maglie del Tradate e la domenica con quelle del Lainate. Un sabato mattina di mare, prima dell'inizio delle partite, e poi la festa con i giocatori di tutte le squadre partecipanti per poi tornare in campo la domenica.

7 foto Sfoglia la gallery

Il torneo si è concluso con delle premiazioni che raccontano lo spirito dell'iniziativa, la volontà di stare insieme: tutte le squadre hanno ricevuto premi e coppa dalle mani oltre che del presidente Cimino di Filippo Frati e Umberto Casellato, due dei migliori allenatori di rugby italiani.

Premiazioni simboliche, a premiare e riconoscere la voglia di partecipare e riprendere a giocare insieme, abbandonando il "guscio" creatosi con la pandemia. Ovviamente non è mancato l'occhio alle prestazioni, vista la speranza di poter riprendere finalmente i campionati in autunno:

"Siamo molto soddisfatti per il comportamento in campo e fuori dal campo di tutti i ragazzi - commenta l'allenatore dell'U16 dell'Amatori Aldo De Stefano - I due gruppi hanno già legato: le prospettive per la prossima stagione sono incoraggianti".

Concorde Tom Gariboldi, Direttore Tecnico di Lainate e allenatore dell'U16: "Abbiamo mostrato un gioco semplice, ma efficace. Molto abrasivo in difesa e lineare in attacco. Dobbiamo strutturarci un po’ di più, ma le premesse sono interessanti".