Sport
Saronno

Il Minigolf diventa un caso. Obiettivo Saronno: "Non permetteremo che venga cancellato"

L'Amministrazione ha bocciato il progetto presentato dall'associazione saronnese annunciando la messa a gara dell'impianto

Il Minigolf diventa un caso. Obiettivo Saronno: "Non permetteremo che venga cancellato"
Sport Saronno, 13 Giugno 2022 ore 09:06

Ieri a Saronno nell'impianto di via Ungaretti si è tenuto il Campionato Nazionale di Minigolf. Oltre allo sport, la politica: com'era stato anticipato dall'associazione sportiva Minigolf Saronno, infatti, il futuro del campo cittadino è a rischio.

Di seguito, il comunicato stampa di Obiettivo Saronno.

Minigolf, convenzione scaduta e progetto bocciato

Domenica pomeriggio (12 giugno 2022) a Saronno si è svolto un torneo di rilevanza nazionale di Minigolf, in cui 77 atleti si sono sfidati nell’impianto sportivo di via Ungaretti.

La scarsa pubblicità istituzionale ed il fatto che gli inviti all’evento indirizzati ai consiglieri non siano stati recapitati dal comune ci ha fatto presagire che l’ottima competizione nascondeva, come già raccontavano i giornali, un amaro retroscena.

Durante la premiazione abbiamo infatti saputo da uno dei soci che gestisce lo spazio in concessione dal comune da 30 anni che il futuro del Minigolf è quanto mai incerto. Stefano Padovan – uno degli attuali gestori - ha infatti raccontato che, a convenzione scaduta, la pubblica amministrazione ha richiesto all’attuale società di gestione di redigere un progetto finanziario che, nonostante i cospicui costi di studio e un parere positivo di un perito tecnico richiesto dal comune stesso, è stato bocciato senza spiegazioni, accompagnato dall’avviso che sarà avviata una gara pubblica per l’aggiudicazione del futuro utilizzo dello stabile. L’assessore Musarò ci ha tenuto a ricordare come uno dei primi atti di questa giunta sia stata proprio la proroga di un anno dello stabile, senza però specificare che ci trovavamo ancora in periodo di pandemia.

La lista civica Obiettivo Saronno non ha dubbi su quale sia l’interesse pubblico di quello spazio. I concessionari che hanno gestito lo spazio per più di 30 anni hanno dimostrato di saper creare un importante luogo di sana aggregazione per i giovani saronnesi, forse l’unico che è stato in grado di unire più generazioni nel tempo, e crede che la concessione vada rinnovata, approvando l’oneroso project financing (a carico dei gestori), che rinnoverà il minigolf in maniera considerevole sotto il punto di vista strutturale, energetico, della sostenibilità e anche della competitività nel settore del Minigolf Nazionale.

"Non permetteremo sia cancellato questo spazio"

Come lista ci impegneremo per far si che le luci sul minigolf non si spengano e che se ne parli quanto prima in consiglio comunale, dato che l’art 42 del TUEL (decreto legislativo che regola, tra gli altri, i comuni) recita che [...] Il consiglio ha competenza limitatamente ai seguenti atti fondamentali: [...] concessioni che non siano previste espressamente in atti fondamentali del consiglio o che non ne costituiscano mera esecuzione e che, comunque, non rientrino nella ordinaria amministrazione di funzioni e servizi di competenza della giunta, del segretario o di altri funzionari; Obiettivo Saronno sta con il Mini, senza se e senza ma e non permetterà che questo spazio libero ed aggregativo sia trasformato ad esempio in un ristorante o in uno spazio che farebbe sparire da Saronno uno dei pochi luoghi in cui migliaia di giovani e meno giovani si ritrovano in un clima sano ed accogliente da ormai due generazioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter