Sport
Ciclismo

Agostoni, Bernocchi e Tre Valli: presentato il Trittico di Lombardia

I tre grandi appuntamenti del ciclismo lombardo sono stati presentati oggi in conferenza stampa in Regione

Agostoni, Bernocchi e Tre Valli: presentato il Trittico di Lombardia
Sport Alto Milanese, 28 Settembre 2021 ore 15:52

Sarà un Trittico memorabile, quello che comincerà il 4 ottobre prossimo con la Coppa Bernocchi, proseguirà il 5 con la Tre Valli Varesine e si concluderà l’11 ottobre con la Coppa Agostoni, tutte trasmesse in diretta dalla RAI. Tre Classiche autunnali che, assieme, vantano ben 276 edizioni, di cui 74 la Agostoni, la più giovane.

Presentato il trittico di Lombardia

È stato presentato oggi a Palazzo Lombardia, alla presenza del Presidente della Regione, Attilio Fontana, del Sottosegretario con delega a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi della Regione, Antonio Rossi, e dei presidenti delle società organizzatrici.

Filippo Ganna, Tadej Pogačar, Vincenzo Nibali, Elia Viviani, Remco Evenepoel, Rohan Dennis, Simone Consonni saranno alcuni dei campioni dell’UCI World Tour che gli appassionati lombardi potranno vedere in azione nelle varie prove del Trittico. E lunedì 11 ottobre, al termine della Coppa Ugo Agostoni – Giro delle Brianze – Gran Premio Banco BPM, a Lissone verrà premiato il vincitore del Trittico Regione Lombardia 2021, che chiuderà una stagione lunga e faticosa per i ciclisti, ma entusiasmante per i tanti appassionati di questo sport.

"Finalmente la quasi normalità sportiva"

“Siamo molto soddisfatti di essere finalmente tornati alla quasi normalità sportiva - ha dichiarato Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia e grande appassionato di ciclismo - L’anno scorso il Trittico fu un evento parziale in un momento molto complicato. Quest’anno, grazie alle vaccinazioni, siamo più sereni e felici di parlare solo di sport e di queste bellissime corse che si svolgono sul nostro territorio, che ha un legame profondissimo con il ciclismo. Siamo contenti di essere al fianco degli organizzatori, che ringraziamo per la dedizione e la volontà che dimostrano ogni anno aggiungendo sempre qualcosa, rendendo sempre più belle le corse, che mostrano le bellezze del nostro territorio a tante persone che non sanno cosa si perdono”.

Lombardia e ciclismo, un binomio storico

“In Lombardia il ciclismo è uno sport radicato nel territorio, ci sono tantissimi appassionati che lo praticano e che seguono le corse, che portano i bambini a vedere a bordo strada i campioni - commenta Antonio Rossi, Sottosegretario con delega a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi di Regione Lombardia - In questo la nostra regione è simile al Belgio. Per un appassionato di ciclismo è un luogo eccezionale e il Trittico nel rappresenta una delle eccellenze. Ci sono tanti appassionati che ripercorrono le salite percorse dai campioni e, come capita nelle Fiandre, quest’anno saranno tantissimi ad applaudire il passaggio dei corridori”.

“La città di Lissone aspetta veramente con trepidazione la Coppa Agostoni - dice Concettina MonguzziSindaco di Lissone - La città si è preparata, perché applaudire i corridori quel giorno significherà ricominciare. Questa estate abbiamo visto come lo sport coinvolge e regala un’identità, un senso di appartenenza. Lo stesso fa la Coppa Agostoni, che a Lissone dà proprio un’identità territoriale forte e un senso di appartenenza alla nostra città e alla Brianza. Siamo particolarmente orgogliosi dei Trofei d’Autore, perché Lissone è diventata grande attraverso la lavorazione del legno e il design: presentare dei trofei d’autore fatti dai nostri laboratori artigianali è davvero un grande orgoglio. Ringrazio dunque le ditte Fratelli Citterio, Res Artis e Mob-Int per le loro creazioni, fatte con il cuore”.

“Banco BPM anche quest’anno c’è - dichiara Marco AldeghiResponsabile della Direzione Territoriale Milano e Lombardia Nord di Banco BPM - Da 45 anni a Legnano, da 11 a Lissone e da tre anni a Varese: abbiamo coronato il sogno di sostenere tutto il Trittico. Unire il brand Regione Lombardia e Banco BPM ci piace molto, perché siamo la banca più presente in Lombardia. Vedere i nostri striscioni durante queste corse è bello, perché è un modo di colorare le città, di ripartire dallo sport, dalla gente che ritorna in strada. Vogliamo essere vicini alla comunità e al territorio”.

“Come lissonesi siamo onorati di ospitare la Coppa Agostoni - dichiara Luciano Caspani, fondatore della Cleaf, che dal 2014 ospita i preliminari di partenza e il via della Coppa Agostoni - La gara esalta il nostro meraviglioso territorio, che è fatto delle eccellenze nel settore dell’arredamento e del design con le quali la Cleaf è cresciuta fino a operare oggi in tutto il mondo, dall’Estremo Oriente all’America. Collaborare con un evento così importante come la Coppa Agostoni è per noi un piacere e una gioia”.

“Ringrazio la Regione Lombardia, l’assessore Antonio Rossi, il Banco BPM e l’azienda Cleaf, che sono le colonne portanti di questa manifestazione - dice Silvano Lissoni, presidente dello Sport Club Mobili Lissone - Ringrazio anche la comunità di Lissone, qui rappresentata dal Sindaco Concettina Monguzzi e dall’assessore allo Sport Renzo Perego, che da sempre considero co-organizzatori della Coppa Agostoni. Quest’anno è doppiamente importante: sono i 75 anni dalla prima edizione e gli 80 anni dalla scomparsa di Ugo Agostoni. Tante le squadre e i campioni che celebreranno la lunga storia della nostra gara”.

Nazionale di ciclismo pronta per l'Agostoni

“Alla Coppa Agostoni sarà presente la Nazionale di ciclismo strada e tutto lo staff -  spiega Ruggero Cazzaniga, vice presidente della Federazione Ciclistica Italiana - Vogliamo chiudere una stagione entusiasmante per gli atleti italiani, che hanno ottenuto grandi risultati, e lo faremo in una gara prestigiosa come l’Agostoni”.

“La chiusura della stagione quest’anno avverrà proprio a Lissone, con la Coppa Agostoni - dichiara Andrea De Luca, commentatore del ciclismo per i canali RAI - È nata nel 1946, quando l’Italia stava rinascendo dopo la Seconda Guerra Mondiale. Quest’anno chiuderà il Trittico nell’anno della rinascita dopo il Covid. L’Agostoni è una gara unica, perché è aperta sia a un possibile arrivo in volata sia a dei coraggiosi attaccanti che possono fare gli ultimi 30-40 chilometri in fuga e poi giocarsela nel centro di Lissone. Una gara bella dal punto di vista sportivo e anche umano, che esalta la Lombardia, una regione che può diventare le Fiandre del Sud Europa”.