Scuola
il ricordo

Trentennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio: le scuole incontrano il sostituto procuratore di Trapani

Appuntamento a venerdì.

Trentennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio: le scuole incontrano il sostituto procuratore di Trapani
Scuola Busto Arsizio, 10 Maggio 2022 ore 14:50

A 30 anni dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio, alcune scuole di Castellanza celebrano gli eroi dell’antimafia che in questi attentati hanno perso la vita: il giudice Giovanni Falcone, ucciso il 23 maggio 1992 insieme alla moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrata, e agli agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro; e il giudice Paolo Borsellino, morto il 19 luglio 1992 insieme ai cinque agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muti, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Trentennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio: le scuole incontrano il sostituto procuratore di Trapani

Venerdì 13 Maggio alle ore 10 nell’Aula Magna dell'Istituto Universitario Carolina Albasio, in via Luigi Pomini 13, a Castellanza sarà presente il dr. FRANCO BELVISI, Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Trapani. Il magistrato, di origini castellanzesi, incontrerà circa 150 studenti per dialogare e confrontarsi con loro sul seguente tema: “La giustizia è questione di tutti e responsabilità di ciascuno”. All’iniziativa, promossa dall’Assessorato alla Cultura e Istruzione, hanno aderito la scuola Montessori, la scuola S. Giulio e l’Istituto Fermi. L’incontro inizierà con un indirizzo di saluto del Sindaco della Città di Castellanza, Mirella Cerini.

“Intendiamo in questo modo ricordare servitori dello Stato che furono eliminati non solo per la loro capacità di contrastare il fenomeno mafioso ma anche perché anno dopo anno erano diventati modello ed esempio per tanti concittadini“ ha dichiarato l’assessore Davide Tarlazzi “Credo che sia importante che giovani in formazione possano conoscere e approfondire la visione e i valori che hanno orientato la vita loro e di tanti altri uomini delle istituzioni”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter