Venegono

Premiati in Comune i migliori studenti di Venegono Superiore FOTO

Un'iniziativa che in quest'anno travagliato per studenti e scuole assume un significato ancora più forte

Premiati in Comune i migliori studenti di Venegono Superiore FOTO
Scuola Tradate, 29 Dicembre 2020 ore 17:12

Sono state consegnati anche quest’anno i premi ai migliori studenti di Venegono Superiore licenziatisi dalle medie con 9 e 10.

Cerimonia “light” in Comune per i migliori studenti di Venegono

Negli anni passati, la cerimonia avveniva durante la pausa del concerto di Natale del Corpo Musicale cittadino, annullato quest’anno per l’emergenza Covid. Martedì 22 ottobre però il Comune non ha mancato di consegnare un piccolo riconoscimento (un buono da utilizzarsi nella libreria cittadina) ai migliori studenti dell’anno passato, che hanno concluso il percorso delle scuole medie con i voti più alti.

Otto gli studenti premiati, convocati a piccoli gruppi in sala consigliare dove ad attenderli c’erano l’assessore all’Istruzione Maria Luisa Limido, l’assessore al Bilancio Susanna Croci e i consiglieri Riccardo Battiston, Sara Ambrosetti e Nadia Macchi.

Si tratta di Federica Ambrosetti, Pietro Begni, Martina Brumana, Edoardo Barrai, Chiara Clausi, Giuseppe Nam Cammaroto, Riccardo Lo Presti e Anna Costantin.

9 foto Sfoglia la gallery

“Non si sono arresi davanti all’epidemia, un esempio da seguire”

“Sono ormai diversi anni che portiamo avanti quest’iniziativa e non abbiamo voluto rinunciarci, soprattutto per il valore simbolico che ha per i ragazzi, e non solo quelli premiati – ha spiegato Limido – Sono ragazzi e ragazze che nonostante lo sconvolgimento portato dall’epidemia e le difficoltà per loro e le scuole da marzo in poi non si sono arresi e hanno continuato ad impegnarsi a fondo e hanno iniziato una nuova avventura alle superiori, dove stanno toccando con mano l’alta preparazione fornita dalle nostre scuole, grazie all’impegno delle loro insegnanti. A loro, i migliori auguri di buono studio da parte di tutti noi, con la speranza di poter presto tornare “normalmente” a scuola. E ai tanti che frequentano le nostre elementari e medie, un messaggio a che siano questi otto ragazzi l’esempio da seguire, per studiare e mettersi al lavoro per il proprio futuro”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità