Scuola
Castellanza

Cala il sipario sui Fuoriclasse della scuola, la due giorni alla LIUC

I vincitori delle competizioni nazionali, destinate a studenti di Scuola Superiore di Secondo grado, hanno preso parte al Campus dei Fuoriclasse. Un contest di Debate per riflettere sul valore di internet

Cala il sipario sui Fuoriclasse della scuola, la due giorni alla LIUC
Scuola Valle Olona, 11 Dicembre 2021 ore 10:28

Dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, la quinta edizione del progetto “I Fuoriclasse della scuola” si è chiusa alla LIUC e al Museo del Risparmio di Torino, in simultanea.

61 borse di studio per i Fuoriclasse della scuola

Il 9 e 10 dicembre 2021, circa 60 studenti (31 dei quali alla LIUC) hanno preso parte alla fase finale del progetto dedicato alla valorizzazione delle giovani eccellenze della Scuola Italiana, nato nell’ambito del Protocollo di intesa tra la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (FEduF) e il Ministero dell’Istruzione, realizzato con il sostegno del Museo del Risparmio, dell’Associazione Bancaria Italiana e di Confindustria.

L’edizione 2021 de “I Fuoriclasse della scuola” ha erogato 61 Borse di Studio per un importo pari a 122mila euro che si va ad aggiungere ai 466mila euro e 233 Borse raccolte dal 2016 ad oggi, portando il totale delle cinque edizioni a 588mila euro e 294 Borse di Studio

“E’ già un successo essere qui in presenza – ha esordito Giovanni Brugnoli, vicepresidente per il Capitale umano di Confindustria, all’apertura della due giorni – per noi è motivo di orgoglio sostenere giovani meritevoli. Voi siete i protagonisti del vostro futuro, con questo progetto avete fatto emergere le vostre potenzialità, ma non fermatevi qui. Le imprese sono sempre alla ricerca di talenti e hanno bisogno di un nuovo spirito imprenditoriale”.

Il benvenuto alla LIUC è stato dato dal Presidente dell’Università Riccardo Comerio che si è complimentato con i ragazzi e li ha spronati a trarre il meglio da queste due giornate di sperimentazione. La caratteristica del progetto “I Fuoriclasse della scuola” è premiare gli studenti eccellenti vincitori delle Competizioni nazionali del programma di valorizzazione delle eccellenze del Ministero dell’Istruzione con una borsa di studio del valore di 1500 euro, ma soprattutto coinvolgerli nell’esclusivo “Campus dei Fuoriclasse”, un momento di formazione residenziale di educazione finanziaria e di networking tra i giovani talenti della scuola italiana.

Gara di dibattito (in inglese)

Tra le varie iniziative realizzate alla LIUC c’è stata un’esperienza di Debate, in lingua inglese, sul tema della rivoluzione digitale a cui l'edizione 2021 de I Fuoriclasse della scuola è dedicato.

“Is Internet an opportunity or a risk for democracy?” è il titolo del dibattito su cui hanno argomentato due delle squadre del Debate Club LIUC, gestito dai docenti Manuele De Conti e da Anna Craig-Cameron.

Il dibattito all’interno del Campus dei Fuoriclasse è stato il primo incontro dell’edizione 2021/2022 del torneo Exponi le tue idee! che rientra nel progetto europeo, di estremo valore, End Climate Change, Start Climate of Change – in breve #ClimateOfChange - di cui WeWorld è capofila, con 16 organizzazioni europee coinvolte, finanziato dalla Commissione europea nell'ambito del Programma DEAR (Development Education and Awarareness Raising Programme).

Da sottolineare, inoltre, l’intervento sulla complessità della rivoluzione digitale e sulle sue conseguenze sociali e culturali di Luciano Traquandi, docente di Psico sociologia aziendale alla LIUC, ma anche la video lezione sulla metamorfosi della didattica da parte di Aurelio Ravarini, delegato del Rettore per l’Innovazione. Non da ultimo, il contributo di Violetta Giada Cannas, assegnista di ricerca, che ha offerto agli studenti una presentazione interattiva dei paradigmi industriali moderni e delle nuove tecnologie all’interno del laboratorio i-FAB della LIUC.

Una miscellanea di proposte che ha incuriosito e interessato i giovani partecipanti. “E’ stata un’esperienza di crescita fantastica, durante la quale abbiamo anche conosciuto nuove persone e stretto nuove amicizie”, è il feedback lasciato dai ragazzi prima di andarsene.