Venegono Inferiore

All'asilo S.Francensco nasce la classe "natura e movimento", le lezioni si fanno all'aperto

 Si amplia l'offerta formativa della scuola dell'infanzia: "Per  noi si tratta di una sfida, ma abbiamo raccolto l'entusiasmo dei genitori. Molte le richieste pervenute"

All'asilo S.Francensco nasce la classe "natura e movimento", le lezioni si fanno all'aperto
Scuola Tradate, 11 Luglio 2021 ore 16:21

 

Crescere e imparare stando all’aria aperta: all’asilo S.Francesco parte la classe "Natura e Movimento". Già venti iscritti a settembre.

 All'asilo si impara e si cresce all'aria aperto con "Natura e movimento"

All’Asilo San Francesco l’anno scolastico che deve ancora iniziare parte già con una grande novità: da settembre, infatti, la classe degli azzurri sperimenterà un nuovo modo di crescere e imparare stando a contatto con la natura.
Un’iniziativa che ha riscosso immediatamente un grande successo, tanto da raggiungere in pochi giorni la soglia dei 20 iscritti necessari per far partire la classe sperimentale. I bambini iscritti alla classe Natura e Movimento passeranno dal 30 al 40% del loro tempo scuola all’aria aperta, portando avanti le stesse attività dei compagni ma con un approccio diverso, più interattivo con l’ambiente naturale. Una zona del parco dell’Asilo sarà a loro dedicata e suddivisa in aree strutturate e destrutturate, e nel corso dell’anno verranno organizzate delle uscite didattiche sul territorio. Per questo motivo diventeranno parte del vestiario anche la mantellina, gli stivaletti e una giacca per le giornate più fresche, infatti si lavorerà all’aperto non soltanto nelle giornate di pieno sole.

 Genitori entusiasti, già 20 iscritti

«Per noi si tratta di una sfida, ma siamo contenti di poter contare sull’entusiasmo ed il supporto dei genitori», spiega il presidente dell’Asilo Roberto Baldan.
«Abbiamo ricevuto moltissime richieste di iscrizione e purtroppo non siamo riusciti a soddisfare tutti, decidendo di dare la la priorità ai bambini già appartenenti alla classe degli azzurri. Quattro maestre hanno già sostenuto una formazione specifica e non vediamo l’ora di partire».

L’offerta formativa della scuola dell’infanzia andrà sempre più ampliandosi:

«Si tratta di una prima sperimentazione a cui, nei prossimi anni, abbiamo intenzione di farne seguire altre. La nostra idea è quella di creare altre classi tematiche, con indirizzi differenti: stiamo già pensando ad una classe di lingua inglese (con la presenza di insegnanti madrelingua) ed una con un approccio artistico. Al momento sono idee ma stiamo già lavorando per fare in modo che presto possano diventare realtà».