Scuola

Alla scuola media di Mozzate una mostra per omaggiare le donne afghane

Alla scuola media di Mozzate una mostra per omaggiare le donne afghane
Scuola Comasca, 28 Novembre 2021 ore 10:44

 

Una mostra artistica per dire no alla violenza e sottolineare il grido d'oppressione delle donne afghane. La mostra realizzata dagli alunni della scuola media guidati dall'insegnate Bellapianta e da un gruppo di colleghi

 

Una mostra per dire omaggiare le donne afghane

 

Una mostra per dire no alla violenza contro le donne. L’iniziativa è stata organizzata dalla scuola secondaria di primo grado di Mozzate in occasione del 25 novembre (Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne). L’insegnante di arte e immagine Novella Bellapianta e i docenti Mazzola, Superti, Di Lucido, Magnesia hanno preparato insieme ai loro alunni alcuni lavori, tavole e simulazioni di murales per omaggiare le bambine e le donne afghane attraverso la rivisitazione della street artist Shamsia Hassani.

«Anche quest'anno la nostra scuola ha dato dimostrazione di sensibilità nei confronti della tematica che coinvolge bambine, ragazze e donne, purtroppo questa violenza sembra non avere fine. La violenza contro le donne quest'anno sottolinea il grido contro l'oppressione dell'Afghanistan da parte dei talebani. I nostri ragazzi guidati dagli insegnanti hanno rappresentato il loro sentirsi vicini alle bambine, donne afghane, ognuno attraverso la propria espressione artistica. Io in primis ringrazio loro (i miei "artisti") e il coinvolgimento dei colleghi che quest'anno è aumentato. Educhiamo i ragazzi alla bellezza, alla consapevolezza che l'amore non ha barriere psicologiche o fisiche. No alla violenza, ma al rispetto della vita e dell'altro chiunque essa, esso sia» spiega la professoressa di arte Bellapianta.