Idee & Consigli

Viaggiare in barca sulle coste della Sardegna

Dalle acque cristalline di Porto Cervo alle spiagge caraibiche di Villasimius: le migliori località da visitare durante il vostro viaggio in barca.

Viaggiare in barca sulle coste della Sardegna
Idee & Consigli 27 Maggio 2022 ore 09:00

La Sardegna è una terra ricca di storia e di cultura: dalla civiltà nuragica ai romanzi di Grazia Deledda, dalla cultura culinaria alle sagre tradizionali. Ma ancora di più, la Sardegna è una terra ricca di paesaggi, di porti turistici e di acque cristalline, che nulla hanno da invidiare ai mari caraibici. Dalle acque del Nord a quelle dell’Ovest, dalle acque dell’Est a quelle del Sud: noleggiare uno yacht in Sardegna e navigare sulle coste dell’isola è un’esperienza incredibile, che merita di essere provata almeno una volta nella vita. 

La Costa dell’Est: Costa Smeralda, Porto Cervo. 

In Sardegna vi sono molti itinerari per una vacanza in barca, tutti piacevoli e degni di nota. Tra le tante località da visitare, spicca sicuramente la Costa Smeralda, nel Nord-est dell’isola. Con le sue spiagge incantate, la sabbia bianca e la vivace vita notturna, la Costa Smeralda è la meta favorita di molte personalità del mondo dello spettacolo e non solo. Nel centro nevralgico della Costa Smeralda, a Porto Cervo, è situato uno dei porti più grandi e affascinanti di tutta la Sardegna: qui, dopo aver aver goduto della bellezza del luogo, potrete noleggiare una barca e mettervi in viaggio in direzione Sud. Seconda tappa obbligata è Porto Rotondo, non distante dalla località di Porto Cervo. Qui vi sono alcune tra le spiagge più belle di tutta l’isola: la Spiaggia dei Sassi, la Spiaggia di Punta Volpe, ed infine la Spiaggia Rudargia. 

La Costa del Nord: La Maddalena. 

Per gli appassionati di storia italiana, invece, da Porto Cervo vi consigliamo di raggiungere l’arcipelago de La Maddalena. Lì, sulla meravigliosa isola di Caprera, potrete infatti visitare l’ultima dimora di Garibaldi. Dopo Caprera, sempre in barca, potrete navigare in direzione dell’Isola di Spargi, località imperdibile della Sardegna del profondo Nord. 

La Costa del Sud: Villasimius. 

Dopo l’Est e il Nord, degna di nota è sicuramente la parte più a Sud dell’Isola. Rispetto alla Costa Smeralda, il Sud si presenta come una zona più selvaggia e meno turistica. Navigando in questa direzione potrete infatti notare svariate calette, immerse in una natura rigogliosa e dai colori vivaci. Luoghi fondamentali da visitare, in questa zona, sono: l’Isola di San Pietro, il Golfo degli Angeli (con la famosa spiaggia della Tuerredda), e, naturalmente, Villasimius, conosciuta per le sue spiagge dall’aspetto caraibico: finissima sabbia bianca, acqua trasparente che lascia lo sguardo libero di vagare sul fondale incontaminato. 

La Costa dell’Ovest: Stintino e l’Asinara. 

Infine la parte ad Ovest dell’isola. Anche qui, viaggiando in barca, i vostri occhi incontreranno meraviglie naturali di ogni genere e sorta. A partire da Stintino il cui Porto Minore si affaccia direttamente sulla cittadina colorata fino ad arrivare all’Isola dell’Asinara, che è, per la sua ricchezza e biodiversità, una zona protetta. Alcune spiagge dell’ovest sono conosciute per avere fondali particolarmente bassi: si tratta di spiaggie incontaminate, dove è possibile sdraiarsi in acqua a prendere il sole. Spiagge adatte anche ai più piccoli, dato che, grazie ai fondali bassi, è possibile fare il bagno senza correre pericoli di alcun genere. In queste spiagge si arriverà molto semplicemente dagli affascinanti porti dell’Ovest, che, costruiti in posizioni strategiche, consentono di giungere rapidamente in tutti i luoghi più importanti dell’intera isola. 

Come viaggiare? 

Questo è fuori di dubbio: il miglior modo per visitare la Sardegna è quello di organizzare un viaggio in barca. Se vi state domandando perché, eccovi la risposta: in questa maniera avrete la possibilità di vedere la Sardegna nascosta - quella delle calette, degli scorci suggestivi, dei delfini che non di rado attraversano il mare al largo delle coste. Ma non solo: la Sardegna presenta un vasto sistema portuale, che rende il viaggio in barca, oltre che affascinante, molto comodo e sicuro. Per prepararvi ad un’avventura di questo genere, avrete bisogno solamente di due cose: di una barca adatta alle vostre esigenze e della voglia di viaggiare. Da parte nostra, possiamo solo dirvi che il vostro viaggio sarà un’esperienza incredibile. Ancora non l’avete organizzato? Meglio tardi che mai. O, come dicono in Sardegna, Metzus tardu chi non mai.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter