Politica
Varese

Varese, Bianchi: "Il sindaco vuole condivisione? Lasci all'opposizione la Presidenza del consiglio comunale"

Il leghista: "Faremo la nostra parte, opposizione seria e responsabile. La maggioranza dia un segnale che garantisca che le minoranze non saranno marginalizzate e ignorate"

Varese, Bianchi: "Il sindaco vuole condivisione? Lasci all'opposizione la Presidenza del consiglio comunale"
Politica Varese, 19 Ottobre 2021 ore 17:51

Dopo la vittoria, il sindaco di Varese Davide Galimberti aveva espresso l'auspicio di "lavorare in maniera condivisa per il bene della città" riferendosi all'avversario del centrodestra Matteo Bianchi. Che  oggi risponde, mettendo sul piatto la sua richiesta.

LEGGI ANCHE: Vittoria Galimberti, ora la Regione toglierà fondi a Varese?

Varese, il centrodestra: "Presidenza del Consiglio all'opposizione"

"Accogliamo con piacere le parole del Sindaco rieletto Davide Galimberti, quando parla di lavorare in maniera condivisa per il bene della Città. Noi, come Centrodestra, siamo pronti a fare la nostra parte di fronte a progetti condivisibili e che siano nell'interesse di Varese e dei Varesini. Fermi restando, ovviamente, ai nostri valori e alle nostre idee. Un'opposizione seria e responsabile è quella che non si chiude nell'immobilismo e nello scontro ideologico.

Ma è capace di dialogare quando c'è la possibilità di costruire qualcosa insieme per la Città, così come invece sa combattere e contrastare quelle azioni politiche che invece considera dannose per la comunità. Noi ci muoveremo in questo mondo, coerenti con noi stessi e con chi ci ha votato".

Così una nota a firma di Matteo Bianchi, ex candidato Sindaco del Centrodestra e neo Consigliere comunale, e delle forze politiche della coalizione di Centrodestra, che hanno fissato per oggi una riunione.

"Se la maggioranza di Centrosinistra intende veramente portare avanti, al contrario di quanto fatto negli scorsi cinque anni, un lavoro di condivisione, riteniamo che questo debba innanzitutto avvenire all'interno del luogo deputato alle decisioni per la Città, ovvero l'assemblea degli eletti" prosegue la nota.

"A noi non interessano poltrone in società partecipate o simili. Ci interessa solo lavorare per il bene dei cittadini e per farlo, per dare una garanzia concreta che l'opposizione sarà ascoltata e non marginalizzata, proponiamo che la Presidenza del Consiglio comunale sia data ai partiti di opposizione. Si tratta di un ruolo importante di garanzia ed equità, lasciare che la figura del Presidente del Consiglio comunale sia espressione dei partiti di minoranza significherebbe veramente aprire ad una politica di condivisione. A guadagnarci sarebbero tutti i cittadini" conclude la nota