Menu
Cerca
Venegono Inferiore

Una nuova divisa vigilerà sulle strade di Venegono

 Dopo il nuovo comandante Calabrò lunedì è entrata in servizio Barbara, il terzo agente di Polizia locale.

Una nuova divisa vigilerà sulle strade di Venegono
Politica Tradate, 14 Aprile 2021 ore 12:14

 

Una nuova divisa in Polizia locale. Ieri l’assessore Incarbone e il sindaco Premazzi, insieme ai colleghi del comando, hanno dato il benvenuto alla nuova vigilessa. E’ il terzo agente. “Ora al lavoro per una costante presenza sul territorio comunale, come riferimento per i concittadini soprattutto per bambini e anziani”, ha detto l’assessore.

 Una nuova divisa al Comando di Venegono

La Polizia Locale di Venegono Inferiore  di rafforza, o una divisa in più vigilerà le strade del paese.  La prima novità a gennaio con l’arrivo del nuovo comandante: Antonino Roberto Calabrò  che è era entrato ufficialmente  in servizio il 31 dicembre, raccogliendo il testimone lasciato dall’ex comandante Antonino Magaudda, che ha raggiunto la meritata pensione. Dopo il nuovo comandante, che ha alle spalle una lunga e qualificante carriera,   il comando lunedì 19 aprile ha dato il  benvenuto a Barbara,  terzo agente full time.

 Più agenti, più sicurezza: è il motto dell’Amministrazione Premazzi

Un nuova divisa vigilerà sulle strade di Venegono. L’assessore Martino Incarbone:

«Da tempo l’amministrazione aveva la volontà di implementare il corpo di Polizia Locale e, nonostante le difficoltà dovute all’emergenza coronavirus, siamo riusciti a portare a termine l’iter in tempi piuttosto brevi e a completare la squadra  guidata da Antonino Calabrò. Siamo felici di accogliere il nuovo agente all’interno della squadra. La presenza di un nuovo agente full time ci consentirà di garantire un maggior controllo del territorio e, quando sarà possibile allentare le disposizioni sulla sicurezza a contrasto del coronavirus, di avere più personale in servizio durante gli eventi e le occasioni di aggregazione».

L’amministrazione Premazzi conclude con un elogio al lavoro del comando, oggi anche in prima linea nel contrasto allo spaccio:

“Un grazie davvero sentito agli agenti che da un anno sono in prima linea per assicurare il rispetto delle regole per contenere la diffusione della pandemia”.

 SERVIZIO COMPLETO SU LA SETTIMANA DI VENERDI’