Politica
Politica

Turate, più sicurezza in paese grazie all'accordo del Comune

Alla Questura di Como il sindaco Alberto Oleari ha sottoscritto ufficialmente il protocollo di intesa «Mille occhi sulle città».

Turate, più sicurezza in paese grazie all'accordo del Comune
Politica Comasca, 31 Dicembre 2022 ore 14:30

Turate, alla Questura di Como il sindaco Alberto Oleari ha sottoscritto ufficialmente il protocollo di intesa «Mille occhi sulle città». Si tratta di un nuovo progetto che coinvolge la Prefettura di Como, la Questura, la Guardia di Finanza e diversi Comuni sottoscrittori (Como, Cantù, Erba, Mariano Comense, Olgiate Comasco e Turate) e che ha come obiettivo la realizzazione sui territori aderenti di una più stringente collaborazione tra forze di Polizia, la Polizia locale e gli Istituti di vigilanza privata.

Turate, più sicurezza in paese grazie all'accordo del Comune

Entrando nel merito del protocollo, il primo cittadino tiene a spiegare: «E’ previsto un lavoro comune fra la varie forze coinvolte per assicurare controlli più efficaci, favorendo una più ampia diffusione e comunicazione delle informazioni così da intervenire tempestivamente in caso di necessità. Questa maggior collaborazione informativa consente quindi una rapidità di intervento e una migliore conoscenza dei fatti irregolari e pericolosi che possono accadere sul nostro territorio. Garantisce quindi una attenzione maggiore verso la sicurezza pubblica e, in generale, verso la sicurezza dei nostri Comuni». Le segnalazioni potranno riguardare, ad esempio, «la presenza di mezzi o persone sospette; veicoli rubati e/o abbandonati; presenza di bambini o anziani o persone in stato confusionale oppure in evidente difficoltà e, quindi, bisognose di un soccorso urgente; situazioni particolarmente significative di degrado urbano e disagio sociale e molto altro».

Il commento del sindaco Oleari

Oleari ribadisce l’importanza che il tema della sicurezza ha sempre rivestito nel programma della sua Amministrazione: «La sicurezza è sempre stata al centro delle nostre scelte politiche, come abbiamo dimostrato in tutti i nostri anni di mandato amministrativo del Comune. Con l’adesione a questo protocollo portiamo sul nostro territorio un nuovo strumento utile per contrastare la diffusione di situazioni critiche o potenzialmente pericolose. È una scelta che andrà a favorire un coordinamento maggiore e migliore fra le forze dell’ordine e che ci permetterà di rendere potenzialmente più efficace i controlli nel nostro Comune e gli interventi in occasione di situazioni anomale». E ancora in tema di sicurezza nelle aree verdi: «Aggiungiamo anche che abbiamo partecipato recentemente a un bando di Regione Lombardia dedicato all’implementazione della videosorveglianza nei parchi pubblici. Siamo riusciti a vincere un contributo pari a ben 75.000 euro che potremo quindi destinare all’installazione di nuove telecamere nei Parchi pubblici del nostro Comune, fra cui il Parco Turate Solidale, l’area verde della zona Rirì, della frazione Fagnana e di via Garibaldi (ex Campetto)».

Seguici sui nostri canali