Tradate, la Lega replica all’opposizione: “Il nostro è un bilancio ambizioso”

Il capogruppo Antognazza: "Abbiamo ascoltato le esigenze dei cittadini".

Tradate, la Lega replica all’opposizione: “Il nostro è un bilancio ambizioso”
30 Dicembre 2019 ore 15:34

Il capogruppo della Lega nel consiglio comunale di Tradate Erica Antognazza respinge le critiche sul Bilancio di Previsione mosse dal consigliere di Partecipare Sempre Laura Cavalotti.

Bilancio Tradate, la Lega: “Critiche infondate, criticità inesistenti”

“I presunti profili di criticità, evidenziati dal Gruppo Partecipare Sempre, sono del tutto inesistenti. È l’ennesima dimostrazione che la minoranza, oramai del tutto miope, non ha saputo cogliere le reali necessità della nostra cittadina”. Si apre così la replica di Erica Antognazza, capogruppo del Carroccio a Tradate, alle critiche lanciate pochi giorni fa dall’ex sindaco e consigliere d’opposizione Laura Cavalotti dopo il voto sul Bilancio di Previsione 2020-2022. “Questo è un bilancio molto ambizioso – prosegue Antognazza – poichè ha saputo accogliere al suo interno i temi che stanno a cuore si cittadini. Nessun aumento della tassazione. Un milione per manutenzione straordinaria di strade e piazze. Attenzione alla sicurezza. Manutenzione delle scuole. Concentrazione sui servizi sociali. Interventi sull’ambiente. Questi aspetti non sono stati considerati dall’opposizione, che ha ritenuto il nostro un bilancio assente di progettualità e di idee per la nostra città”.

LEGGI ANCHE: Tradate: nel 2020 opere per 4 milioni di euro

Questione di punti di vista

Una dopo l’altra, Antognazza risponde alle critiche lanciate da Partecipare Sempre: “Ci contestano che non abbiamo ridotto la tassazione. Noi replichiamo invece che siamo riusciti, nonostante le emergenti difficoltà causate dai tagli dei trasferimenti da parte dello Stato, a mantenere le stesse aliquote di competenza comunale. Si apprende inoltre – prosegue –  che sono incrementate le sanzioni per le violazioni al Codice della Strada: l’opposizione riconosce, dunque, che le sanzioni sono aumentate grazie alla costante presenza della Polizia Locale sul nostro territorio. Il concetto di sicurezza, il nostro cavallo di battaglia, è stato completamente scandagliato a trecentosessanta gradi e non solo sull’ampliamento della caserma dei Carabinieri, come vogliono far credere. Ampliamento su cui comunque l’Amministrazione si sta incentrando cercando di trovare una sistemazione all’ex consultorio“.

Il Piano del Traffico

Ultimo argomento, il Piano Urbano del Traffico la cui mancata revisione, sinora, è stata criticata dall’ex sindaco Cavalotti. Che comunque, va ricordato, non aveva fatto redarre nei suoi anni di mandato nemmeno dopo le forti richieste di un consigliere della sua maggioranza, Christian Calabrese, quando avrebbe potuto esser la base per un diniego all’insediamento della media distribuzione alimentare alla Fornace. “Una polemica inutile – chiude Antognazza –  Il nuovo Piano Urbano del Traffico risulta infatti finanziato nel Bilancio di Previsione e troverà presto attuazione nel prossimo anno. Il Piano attualmente vigente è stato realizzato dalla precedente amministrazione Candiani con il vicesindaco Margutti e, pertanto, se era così tanto importante per l’ex sindaco Cavalotti, ha avuto cinque anni per adottare i dovuti interventi in merito.
Non badiamo molto a queste critiche e impegniamo il nostro tempo per portare avanti, con tutta la squadra, il nostro programma elettorale fino in fondo”.

LEGGI ANCHE: Bilancio Tradate, Partecipare Sempre contraria: “Nessuna progettualità per il futuro”