Politica
Bruxelles

Tovaglieri striglia i socialisti europei: "Il pericolo non sono le destre, ma le sinistre antidemocratiche"

"La sinistra tiene in ostaggio il Parlamento Europeo, facendo perdere tempo prezioso che dovrebbe essere impiegato per discutere della crisi energetica e dell'inflazione"

Politica Busto Arsizio, 19 Ottobre 2022 ore 17:12

Duro intervento dell'europarlamentare leghista Isabella Tovaglieri oggi, 19 ottobre, nel dibattito sull'affermazione delle destre in Europa chiesto dal gruppo dei socialisti europei: "Parlamento europeo in ostaggio, il vero pericolo sono le sinistre antidemocratiche che non rispettano i Governi eletti dal popolo".

Tovaglieri a Bruxelles: "La sinistra tiene in ostaggio il Parlamento UE"

"Mi rivolgo innanzitutto a chi oggi ha voluto fortemente questo dibattito, cioè alle sinistre europee: ancora una volta volete convincerci che i governi sono democratici solo quando a vincere le elezioni siete voi oppure, meglio ancora, quando al governo andate voi, magari senza un mandato elettorale, esattamente come è accaduto per molti anni in Italia. Ossessionate da chi la pensa diversamente da voi, state tenendo in ostaggio questo Parlamento, impedendoci di affrontare i veri problemi dell’Europa".

Così l’eurodeputata Isabella Tovaglieri (Lega), membro delle Commissioni Industria e FEMM del Parlamento europeo, intervenuta oggi nella seduta plenaria, nel dibattito chiesto dai socialisti sull’affermazione elettorale delle destre in Europa.

"Non c'è un pericolo delle destre"

"Il pericolo delle destre non esiste – ha proseguito Tovaglieri - non ci sono prove ma solo tanti pregiudizi e propaganda a buon mercato. Parliamo invece del pericolo delle sinistre antidemocratiche, che da quando hanno perso il contatto con i reali problemi, non rispettano il voto popolare e mettono alla gogna governi democraticamente eletti. Parliamo invece del pericolo delle sinistre europee, che non si vergognano di fare accordi con i dittatori di mezzo mondo e che premono per far entrare in Europa la Turchia, un’assurdità a cui solo le destre europee si sono opposte.

E allora basta con questo teatrino - conclude l’eurodeputata lombarda. - L’unico pericolo che corre oggi quest’aula è di perdere tempo prezioso che dovrebbe essere impiegato per discutere della crisi energetica, del caro bollette, dell’inflazione che erode i salari.

Se non per rispetto a noi, almeno per rispetto di chi ci ha eletti, lasciate questo Parlamento libero di lavorare seriamente e di dare le risposte concrete che i cittadini si attendono. Perché, care sinistre, i cittadini non si convincono con le accuse ma con programmi seri, concreti e credibili. Le elezioni in Italia ve lo hanno dimostrato".

Seguici sui nostri canali