Tradate

Sottopassi allagati: “Perché i lavori di manutenzione promossi non sono partiti?”

I consiglieri del Pd Viscardi e Prestinoni pungolano il Comune: "La Regione li aveva previsti già un anno fa"

Sottopassi allagati: “Perché i lavori di manutenzione promossi non sono partiti?”
Tradate, 07 Settembre 2020 ore 09:08

 

 

 

A seguito dei casi di allegamento dei sottopassi ferroviari i consiglieri comunali del Pd di Tradate presentano un’interrogazione per sapere i motivi del ritardo nell’esecuzione dei lavori di manutenzione dei sottopassi che la Regione aveva previsto già per il 2019 con un investimento di oltre 3 milioni di euro.

Lavori nei sottopassi: “La Regione li aveva previsti già un anno fa”

“Definita la tempistica degli interventi dei 5 sottopassi per 3 milioni di euro: le operazioni di manutenzione prenderanno avvio dal tratto ferroviario più a nord della città già nel corso del 2019 e riguarderanno principalmente i sottopassi di via IV Novembre e di Corso Matteotti. A partire dal 2020, invece, si andrà ad intervenire sulle altre tre infrastrutture cittadine (sottopassi di Via L. da Vinci, Via Bianchi e Via Piave)”. Era l’annuncio del vicepresidente del consiglio regionale Francesca Brianza. “Nulla però è stato fatto per i sottopassi di via IV Novembre e corso Bernacchi nel 2019 e si presuppone che anche per il 2020, che orami sta volgendo al termine, nulla è in programma per gli altri sottopassi nonostante i frequenti episodi meteorologici rendano particolarmente urgente e importante la risoluzione del problema dei sottopassi ferroviari”.

Sottopassi allagati di continuo

A porre l’accento sugli ultimi casi di allagamento anche in casi di piogge non particolarmente forti ( anche domenica scorsa via Piave è stata sommersa d’acqua, sottopasso tra l’altro balzato alle cronache per l’eroico intervento di salvataggio di due donne da parte di un agente) sono stati i consiglieri comunali del Pd Mauro Prestinoni e Marco Viscardi che hanno presentato un’interrogazione all’Amministrazione Bascialla.

 

 Perché questi ritardi?

“Vogliamo sapere quali siano stati i motivi di questo ritardo nell’esecuzione dei lavori  di Regione Lombardia e Ferrovienord e come l’amministrazione si sta attivando negli ultimi 12 mesi a seguito dei palesi ritardi”, riferiscono gli esponenti del Pd sottolineando: ” Storicamente i sottopassi di Tradate hanno presentato situazioni di criticità, ma quest’anno il numero degli allagamenti è cresciuto anche in presenza di fenomeni meteorici non necessariamente estremi arrecando notevoli disagi e creando situazioni di pericolo oggettivo per gli automobilisti. Eppure – stigmatizzano –  sulla questione del cambiamento climatico il Consiglio comunale ne aveva preso atto votando all’unanimità due mozioni”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia