Politica

Scuola dell’infanzia, ViviCislago: “L’approvazione della convenzione è una vittoria”

Votata all'unanimità dopo le polemiche dei mesi scorsi che portarono alle dimissioni del vicesindaco; la soddisfazione della consigliera Codignoni.

Scuola dell’infanzia, ViviCislago: “L’approvazione della convenzione è una vittoria”
Saronno, 30 Settembre 2020 ore 15:15

La convenzione con la parrocchia di Cislago per il servizio di scuola d’infanzia è finalmente stata approvata dopo le polemiche dei mesi scorsi che portarono alle dimissioni del vicesindaco Chiara Broli. Risolte le criticità che causarono il ritiro della delibera nel consiglio dello scorso giugno, la convenzione è stata votata all’unanimità.

Scuola dell’infanzia, approvata la convenzione

A illustrarla l’assessore all’Istruzione Debora Patti: «E’ stato conservato il contributo comunale di 32mila euro per ogni sezione. Sono confermati i contributi aggiuntivi per la copertura economica delle spese derivanti dall’inserimento dei bambini con disabilità certificate. Per renderne più flessibile la gestione, è prevista la possibilità che siano presi in considerazione anche i casi che emergono ad anno scolastico avviato, sapendo che spesso alcune disabilità sono riconosciute nel corso del primo anno»: E ancora: «E’ confermata l’istituzione di una commissione paritetica per vigilare sulla applicazione della convenzione. Una novità riguarda la sezione primavera: il Comune auspica infatti l’attivazione del servizio prevedendo contributi specifici su richiesta della parrocchia (indipendenti dal Fondo 0-6 anni), riconoscendone l’importanza e contribuendo alla sua stabilizzazione».

La gioia di ViviCislago

Pubblichiamo la nota letta nel consiglio di venerdì scorso dalla consigliera di ViviCislago Romina Codignoni.

Ieri sera, con l’approvazione della convenzione per il servizio della Scuola dell’Infanzia Sacra Famiglia, abbiamo portato a casa una vittoria per tutto il paese, per le famiglie e per tutti i bambini, ma anche una vittoria personale e morale, per una battaglia che ho combattuto con tutte le mie forze. Il gruppo VIVICISLAGO ha sempre spronato il gruppo di maggioranza, affinché dimostrasse, con i fatti e non solo con le parole, di credere nell’alleanza educativa con tutte le scuole del nostro territorio e, nel rispetto dell’autonomia di ogni realtà scolastica, auspicavamo l’Amministrazione Cartabia investisse maggiormente nelle scuole e sull’educazione, come scelta strategica e prioritaria della politica del nostro paese. Invece, ci siamo scontrati più volte con scelte politiche non condivisibili, e con un Sindaco che ha addirittura ritenuto di lasciare vacante l’assessorato per ben 4 mesi, dopo le dimissioni di colei che un tempo deteneva l’importante delega all’istruzione. Da moltissimi anni, il Comune di Cislago eroga alla Parrocchia Santa Maria Assunta un contributo finalizzato al sostegno dell’attività educativa della Scuola dell’Infanzia Paritaria Sacra Famiglia. L’obiettivo è sempre stato quello di offrire pari opportunità ai bambini e alle bambine che frequentano la scuola e, per il gruppo VIVICISLAGO, la convenzione rappresenta, da sempre, un sostegno convinto alla struttura scolastica paritaria Sacra Famiglia, che offre un eccellente servizio pubblico, con un’offerta formativa di grande qualità e un’attenzione particolare al percorso educativo dei bambini tutti e dei più fragili. Una scuola, appunto, di tutti e di ciascuno.

“Da dicembre sollecitavamo l’Amministrazione ad aumentare il contributo”

Già durante il Consiglio Comunale di dicembre 2019, il nostro gruppo aveva sottolineato un ritardo, a nostro avviso ingiustificabile, nella presentazione della bozza di convenzione per il servizio di scuola dell’infanzia, che si trovava a dover affrontare le iscrizioni dell’anno scolastico in corso, senza avere certezze sull’entità del contributo comunale. Sempre a dicembre 2019, il nostro gruppo aveva invitato l’Amministrazione a fare valutazioni differenti, aumentando la consistenza del contributo, per rispondere a delle esigenze mutate rispetto alla precedente convenzione, siglata cinque anni prima con l’amministrazione VIVICISLAGO. Le nostre osservazioni passarono del tutto inosservate agli allora componenti di giunta e dopo diversi mesi, nel consiglio comunale del 3 giugno, è stata portata in discussione la nuova convenzione. Si trattava di un documento predisposto frettolosamente, e gli errori che avevamo segnalato ne davano prova, che prevedeva un contributo comunale addirittura inferiore rispetto a quello previsto cinque anni prima dall’amministrazione VIVICISLAGO. Il gruppo di maggioranza sceglieva invece di ridurre – RIDURRE – il contributo comunale e di utilizzare, a compensazione della cifra in diminuzione, i fondi regionali del sistema integrato d’istruzione 0-6 anni. Una scelta politica inaccettabile, che non aveva peraltro minimamente considerato né la perdita di bilancio della struttura scolastica, illustrata in commissione paritetica, né il tragico periodo legato all’emergenza COVID, e le ulteriori ingenti spese che la scuola avrebbe dovuto affrontare in vista della riapertura. Quella sera, attraverso i nostri interventi, abbiamo sottolineato tutta la nostra preoccupazione, per una scuola che, a causa delle conseguenze economiche causate dalla pandemia, da settembre avrebbe potuto trovarsi in difficoltà nel garantire tutti i servizi e le attività che l’hanno sempre resa un’eccellenza. Ed è proprio riconoscendo il valore del servizio e dei progetti educativi della Scuola dell’Infanzia Sacra Famiglia, impegnata da sempre ad educare con cura, ad accompagnare con estrema attenzione la crescita dei bambini tutti, che il gruppo VIVICISLAGO, quella sera, ha chiesto il ritiro del punto, per una ri-valutazione più attenta e ragionata. Tutto ciò che è accaduto come conseguenza della nostra proposta, che ha visto un solo voto contrario, quello del Sindaco – solo contro tutti e contro gli stessi membri del suo gruppo – che ha manifestato una totale e inaccettabile chiusura, è tristemente noto a tutti e non trova giustificazione alcuna.

“Rimane una grande amarezza”

Nel frattempo la scuola ha riaperto con grandi sforzi, garantendo come sempre un efficiente servizio alle famiglie e, oggi, dopo lungaggini assurde e infinite, finalmente la CONVENZIONE è stata portata in approvazione. Nonostante il documento non preveda tutto ciò che avevamo chiesto di valutare, è un punto d’incontro, il raggiungimento di un risultato ottenuto solo grazie alla collaborazione e al confronto civile, educato e produttivo tra i gruppi VIVICISLAGO e FRATELLI D’ITALIA. Grazie a quel tavolo di confronto con la Parrocchia Santa Maria Assunta, che il nostro gruppo aveva chiesto di organizzare, è stata ripristinata la commissione paritetica, è stato aumentato il contributo comunale e soprattutto è stato definito ciò che noi chiedevamo da anni, e cioè che il contributo regionale del sistema educativo 0-6 anni, nella quota spettante alla scuola dell’Infanzia Paritaria Sacra Famiglia, sia erogato in aggiunta a quello comunale. Rimane una grande amarezza per le polemiche inutili che qualcuno ha causato, scegliendo di non valutare prima le nostre istanze e di non aprirsi fin da subito al confronto. Concludendo, rivolgo un pensiero ai membri di giunta, e in modo particolare al nuovo assessore all’istruzione, invitandoli a non dimenticare che UNA SOCIETÀ CHE NON INVESTE NELL’ISTRUZIONE E NEL FUTURO DEI NOSTRI BAMBINI, È DESTINATA CERTAMENTE AD ESSERE FALLIMENTARE.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia