Politica
Saronno

Saronno, la Lega: "Meno sicurezza per pagare i contributi INPS del sindaco"

Nuovo attacco della Lega al primo cittadino: "Il sindaco Airoldi costa ai cittadini il doppio dei suoi predecessori. Lasciamo ai cittadini sentenziare se valga almeno la metà dei sindaci precedenti"

Saronno, la Lega: "Meno sicurezza per pagare i contributi INPS del sindaco"
Politica Saronno, 26 Ottobre 2021 ore 09:28

Meno 40mila euro dai costi di personale per la Polizia locale, 36.700 euro di contributi INPS per l'aspettativa non retribuita del sindaco Augusto Airoldi. Cifre, quasi coincidenti, della variazione di bilancio approvata a inizio agosto e di una determina della Ragioneria Generale del Comune di luglio che fanno scatta la nuova, ennesima, polemica a Saronno. Al centro l'indennità del primo cittadino e la sua scelta di dedicarsi a tempo pieno all'Amministrazione della città che, rileva la Lega, costa ai cittadini 75.900 euro annui. "Il doppio dei suoi predecessori - lamentano il capogruppo Angelo Veronesi e il responsabile della sezione cittadina della Lega Angelo Veronesi - Lasciamo ai cittadini sentenziare se valga almeno la metà dei sindaci precedenti".

Di seguito, il comunicato a firma dei due leghisti.

"Meno sicurezza per pagare i contributi INPS del sindaco"

"I contributi INPS del sindaco Airoldi: 36.700,00 euro vengono reperiti dai 40.000,00 euro risparmiati dal fatto che alcuni agenti di Polizia Locale sono andati altrove.

Al momento non ci risulta che stiano cercando nuovi agenti di Polizia Locale, probabilmente perché con i soldi risparmiati dalla loro mancanza vengono pagati al sindaco i contributi INPS.

Al sindaco Airoldi interessa più il proprio stipendio rispetto alla presenza di agenti della Polizia Locale sul territorio? Domanda lecita, visto che il sindaco Airoldi è l'unico stipendiato della politica avendo scelto liberamente l'aspettativa lavorativa per dedicarsi a tempo pieno al 'duro' lavoro amministrativo, 'duro' si fa per dire, visti i risultati dell'ultimo anno sul fronte sicurezza.

Come ci ha fatto sapere l'ufficio di propaganda del sindaco, l'ultima variazione di bilancio di agosto è servita per cambiare indirizzo alle scelte amministrative rispetto a quelle fatte dalla precedente amministrazione leghista.

Tutto vero, infatti hanno deciso di investire meno in sicurezza per pagare i contributi INPS del sindaco.

È necessario segnalare ai saronnesi che la scelta di vita del sindaco pesa sul bilancio cittadino per ben 36.700,00: a tanto ammontano i contributi previdenziali che il Comune è costretto a riconoscere all'INPS a seguito dell'opzione scelta liberamente da Airoldi. Importo che si va a sommare all'emolumento previsto per la carica di sindaco che si aggira intorno ai 39.200 euro, per un totale di circa 75.900,00 euro annui.

Il sindaco Airoldi costa ai cittadini il doppio dei suoi predecessori. Lasciamo ai cittadini sentenziare se valga almeno la metà dei sindaci precedenti.

Intanto la riduzione del numero di agenti di polizia locale ha peggiorato notevolmente la situazione sicurezza della città. Ad oggi non ancora assunti agenti di Polizia Locale dopo il fuggi-fuggi verificatosi dopo l'insediamento del sindaco Airoldi. Il peggioramento della sicurezza in città è diretta conseguenza dei costi sottesi alle scelte del Sindaco.

Fonti:
Determinazione RG n. 578 del 21/7/2021 36.700 € versamento contributivo dovuto all'INPS per l'anno 2021 a seguito di aspettativa non retribuita del Sindaco, dipendente dell'azienda SIA SpA di Milano.

Variazione di bilancio del 03/8/2021 : 40.000 € minori spese Stipendi a personale della P.L".

Angelo Veronesi Responsabile Lega Lombarda Saronno
Raffaele Fagioli Capogruppo Lega Lombarda Saronno