Politica
Politica

Saronno, la Lega: "Basta scuse, si approvi il bilancio di previsione"

"I problemi non hanno investito solo Saronno". E dal Carroccio anche una "lezione" su Tolkien e la Terra di Mezzo, citati dal sindaco

Saronno, la Lega: "Basta scuse, si approvi il bilancio di previsione"
Politica Saronno, 15 Febbraio 2022 ore 09:38

Il sindaco Augusto Airoldi giustifica il ritardo nella presentazione del Bilancio di Previsione parlando della difficoltà di amministrare " in una specie di epoca che Tolkien, nel Signore degli Anelli, avrebbe definito la Terra di Mezzo". Al di là del riferimento (sbagliato), dalla Lega tornano però ad attaccare il sindaco: "Non racconti favole, il Bilancio non arriva per i problemi della Giunta".

Di seguito il comunicato della Segreteria del Carroccio cittadino.

Bilancio di Saronno, la Lega e la "lezione" su Tolkien al sindaco

"Sono arrivati addirittura a scomodare la Terra di Mezzo di Tolkien per giustificare l’inazione dell’amministrazione Airoldi, il quale si esibisce nell’ennesima arrampicata sugli specchi nel tentativo di rassicurare la cittadinanza sul rispetto del termine previsto per l’approvazione del bilancio per il quale non è ancora stato fissato il consiglio comunale.

Il Covid ha di sicuro sconvolto l’andamento delle umane questioni: tra limitazioni, spese impreviste per le amministrazioni e i problemi sociali ed economici scatenati, non deve essere facile essere un amministratore locale di questi tempi. Bisogna però che il Sindaco Airoldi non racconti favole: i problemi non hanno investito solo Saronno. Sarebbe interessante sapere quanti comuni, adducendo le stesse motivazioni, abbiano rinviato l’approvazione del bilancio. Non giriamoci troppo intorno, i motivi del ritardo non hanno troppo a che fare con la pandemia: hanno a che fare con la debolezza di una giunta, che da ormai 16 mesi si nasconde dietro il Covid per giustificare la sua inazione.

Il Sindaco ammette anche che certi problemi ormai sono cronici per gli amministratori locali, nel far quadrare i conti: strano, in campagna elettorale non parlava in questi termini, sostenendo di poter assicurare una migliore amministrazione rispetto a chi lo ha preceduto. Aveva sfruttato anche il primo lockdown, sicuramente peggiore rispetto alle situazioni che lui e la sua giunta hanno dovuto affrontare, per affermare che la presunta giunta dei migliori avrebbe saputo comportarsi meglio.

Visto che cita Tolkien, ci permettiamo di fare altrettanto. Uno dei temi fondamentali dell’opera tolkieniana è la speranza: il sindaco Airoldi invece non perde occasione di ricordare i tempi duri che viviamo. La speranza, però, non è sufficiente per uscire dalla crisi. Qui sta l’altro grande tema che J.R.R. Tolkien sviluppa nelle sue opere. Il coraggio di prendere su di sé le responsabilità, di compiere scelte, smettendo di nascondersi dietro un dito pur di assicurarsi la propria sopravvivenza politica. Perché la Terra di Mezzo (che, caro Sindaco Airoldi, è un luogo e non un tempo) non viene abbandonata, ma salvata dagli uomini".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter