Politica
Politica

Saronno e cultura, Miglino: "Due anni di scelte ideologiche e patrocinio agli amici"

L'ex assessore chiede lo stesso impegno del festival Pasolini anche per altri centenari letterari e accusa l'Amministrazione di aver attuato uno "spoil system" culturale

Saronno e cultura, Miglino: "Due anni di scelte ideologiche e patrocinio agli amici"
Politica Saronno, 02 Giugno 2022 ore 09:49

Duro commento dell'ex assessore Mariassunta Miglino dopo la Commissione Cultura tenutasi ieri sera, mercoledì 1 giugno, a Saronno.

Di seguito, i comunicato stampa.

Saronno e cultura, le domande di Miglino

Interessi personali e scelte ideologiche hanno caratterizzato la proposta culturale dell’Assessorato in questi primi due anni di amministrazione. Così abbiamo assistito a eventi con patrocinio anche oneroso in maniera reiterata alle stesse associazioni e agli stessi amici, un festival della poesia diffuso quasi sempre in piccoli contesti per puri appassionati o lunghe celebrazioni spalmate su un mese per PPP che hanno visto 6 proiezioni, mostre, conferenze e visione a richiesta di documentari con utilizzo della Villa Gianetti dedicato.

Ci chiediamo, allora, visto l’impegno profuso, la ricaduta in termini di partecipazione ai diversi eventi che hanno caratterizzato il suddetto festival e la celebrazione per Pasolini e il loro costo. Ci chiediamo se la stessa attenzione potrà essere dedicata ad altri centenari e anniversari importanti come i 120 anni dalla nascita di Carlo Levi o i 100 anni dalla nascita di Beppe Fenoglio, solo per fare alcuni nomi.

Ci chiediamo se anche alla narrativa e alla saggistica potrà essere dedicata una finestra di attenzione con presentazione di libri e approfondimenti letterari e soprattutto se le proposte potranno essere le più inclusive possibili. Perché la Cultura deve essere vissuta e apprezzata da tutta la città. Non deve essere solo per pochi.

La Festa delle Associazioni, per quest’anno, il primo dopo le restrizioni pandemiche, è stata prevista per Settembre ma senza il corteo storico. Non nascondiamo il nostro rammarico, così come quello di moltissime associazioni deluse e rammaricate da questa incomprensibile decisione. Il corteo e la rievocazione tematica era ormai diventato un’opportunità di collaborazione con la possibilità di tessere e approfondire relazioni tra le associazioni cittadine che con passione ed entusiasmo si mettevano in gioco.

Anche il Concorso Lirico Internazionale che aveva visto la partecipazione e l’arrivo in città per le selezioni e la serata finale di più di cento cantanti provenienti da tutto il mondo e tanto successo aveva riscosso in città, in questo primo anno post pandemico, in perfetto stile spoil system, come per il resto peraltro, è stato cancellato. Ci chiediamo se possa essere ripreso e riprogrammato per i prossimi anni.

Ci chiediamo anche cosa si è fatto per la promozione del percorso museale Giuditta Pasta e al momento come vengono gestite le visite guidate con quanti ingressi e in quali modalità. Ci chiediamo se è prevista per il futuro una collaborazione con le scuole musicali cittadini con eventi in Villa o in città che erano anche questi molto apprezzati e frequentati.

A Uboldo, rispondendo a una manifestazione d’interesse, è stata organizzata e gestita dall’associazione Officine Musicali, in collaborazione con l’amministrazione, una rassegna ricca di eventi di diversi generi molto apprezzata a cui hanno partecipato, dando il loro contributo, anche nostri artisti concittadini. Ci chiediamo se qualcosa del genere, aperta a tutti, con momenti dedicato al teatro, alla musica, ai più piccoli, a temi attuali.. possa essere organizzata anche a Saronno. E soprattutto se abbiamo un luogo che possa essere gestito in collaborazione con associazioni per realizzare questi momenti aggregativi. A tal proposito ci chiediamo anche cosa si intende fare con lo spazio già riqualificato di via Avogadro.

In ultimo, ma non per importanza, ci chiediamo cosa si stia facendo per il teatro Giuditta Pasta. Ci chiediamo se il contributo sia stato erogato sperando che non ci siano difficoltà relative alla prossima stagione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter