Strutture protette

Ristori anche alle Rsd. Astuti: “Chiediamo anche test settimanali e visite dei parenti”

Rinviati alla discussione in aula i due punti. Ma c'è un rischio aumento delle tariffe: "Maggioranza insiste con manovra a costo zero attingendo ai budget già stabiliti"

Ristori anche alle Rsd. Astuti: “Chiediamo anche test settimanali e visite dei parenti”
Varese, 18 Novembre 2020 ore 18:18

Approvato in Commissione Sanità un emendamento del Pdal progetto di legge del presidente Attilio Fontana e dell’assessore al Welfare Giulio Gallera sule Rsa, che allarga i ristori della Regione anche a Rsd (Residenze sanitarie per disabili), Css (Comunità sociosanitarie) e alle unità di offerta di Cure intermedie.

Ristori anche alle Rsd ma rischio aumento delle rette

Soddisfazione dal consigliere Pd Samuele Astuti, ma ci sono dei “ma”.

 

“La maggioranza di centrodestra – spiega il consigliere – però, si ostina a proporre una manovra a costo zero per la Regione, attingendo al budget esattamente già prestabilito per il 2020 e 2021, con il risultato che le strutture, non trovando comunque copertura dei maggiori costi sostenuti a causa del Covid, arriveranno fatalmente ad aumentare le rette agli ospiti dei servizi e alle loro famiglie.

La nostra proposta, invece, prevedeva l’intera copertura dei costi sociosanitari, con contestuale blocco degli aumenti delle rette: auspichiamo che da qui all’approvazione in Aula si possa ancora ragionare su questo punto”.

Tamponi e test rapidi settimanali e riapertura alle visite

In sospeso, nella speranza di un accordo con la maggioranza, altre due richieste da parte dei dem: quella per i tamponi e test rapidi settimanali agli ospiti delle strutture di ricovero e quella per la riapertura delle porte a caregiver e parenti:

“La Regione deve garantire alle strutture protette la processazione settimanale dei tamponi e dei test rapidi per ospiti e operatori, per prevenire focolai del virus come successo a marzo e ad aprile. Inoltre la Regione deve consentire a parenti e caregiver le visite in sicurezza agli ospiti in Rsa e Rsd sfruttando la disponibilità dei test rapidi e consentendo l’utilizzo di spazi protetti come le stanze degli abbracci. Siamo fiduciosi di trovare consenso su questo in Aula”, si augura Astuti.

Un nuovo tavolo per l’emergenza

La Commissione Sanità ha inoltre approvato anche la proposta Pd di istituire un ‘Tavolo regionale sociosanitario per l’emergenza Covid’ con la partecipazione di specialisti ed erogatori di servizi sociosanitari residenziali, diurni e domiciliari, per monitorare le misure di gestione e contenimento del virus nei relativi servizi. “In questo modo – conclude Astuti – la Regione potrà avvalersi di una consulenza specializzata continuativa sui servizi sociosanitari, necessaria per affrontare al meglio una pandemia che durerà ancora non poco”.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia