Politica
Treni

"Ripristinate la normale circolazione sulla Laveno Mombello-Varese-Saronno-Milano"

Linee ridotte, interventi di manutenzione e "incastri" spesso impossibili per i pendolari

"Ripristinate la normale circolazione sulla Laveno Mombello-Varese-Saronno-Milano"
Politica Saronno, 23 Settembre 2021 ore 15:25

La richiesta del consigliere regionale del Partito Democratico Samuele Astuti contenuta in un'interrogazione depositata ieri al Pirellone.

Linea Laveno Mombello-Varese-Saronno-Milano, cosa succede

La Regione ripristini la regolare circolazione sulla Laveno Mombello-Varese-Saronno-Milano. A chiederlo con un'interrogazione depositata ieri è il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti che spiega:

“La Regione ha imposto pesanti tagli del servizio sulla linea  mentre l’installazione dei nuovi sistemi di sicurezza  ha rallentato la circolazione dei treni fra Malnate e Laveno Mombello e  gli interventi previsti,  per esempio, sui tratti tra Varese Casbeno e Laveno Mombello, per aumentare la velocità non sono stati ancora finanziati”.

Disagi pesanti per gli utenti

“I disagi - sottolinea Astuti - per  gli utenti sono davvero pesanti. Basti pensare, solo per fare un esempio, che il treno delle 7.09 Milano Cardorna–Laveno Mombello ora si ferma a Varese e chi deve arrivare a Laveno deve prendere un treno alle 6.39 a Cadorna che rischia di essere soppresso ogni volta che ha un ritardo di 10 minuti, imponendo ai viaggiatori l’attesa del treno delle 7.52 per Laveno”.

“Per questo chiediamo alla Regione - conclude Astuti - se i tagli del servizio dipendono dalla pandemia  e  se, di conseguenza,  alla scadenza dello stato di emergenza, il 31 dicembre prossimo si tornerà a una  circolazione  regolare.  Se, viceversa,  il servizio rimarrà ridotto per le condizioni dell’infrastruttura, chiediamo alla Regione se intende usare le risorse del Pnrr per realizzare  gli interventi previsti per aumentare la velocità nelle tratte Varese Casbeno e Laveno Mombello”.