Politica

Provincia di Varese in pre-dissesto, Monti (Lega): "Responsabilità del Pd"

Villa Recalcati in pre-dissesto finanziario, per i leghisti la situazione della Provincia di Varese è "prova del fallimento del centrosinistra".

Provincia di Varese in pre-dissesto, Monti (Lega): "Responsabilità del Pd"
Politica Saronno, 01 Ottobre 2018 ore 18:23

Il consigliere regionale varesino sui dati pubblicati oggi dal Sole24Ore, che indicano la Provincia di Varese tra gli enti in pre-dissesto finanziario.

Provincia di Varese, problemi di conti

“La Provincia di Varese sarebbe in pre-dissesto finanziario. Questo il dato che emerge dalla ricerca pubblicata oggi dal Sole24ore. La conferma del fatto che il Partito Democratico, che guida l’Ente ormai da quattro anni, esprimendo il Presidente e la maggioranza in Consiglio, è completamente inadatto a governare, nelle amministrazioni locali così come a livello nazionale”. Parte all’attacco il consigliere regionale Emanuele Monti, tessera varesina della Lega. L’occasione sono  i dati pubblicati oggi dal Sole24ore Da questi, si legge di Varese tra le 15 Province, citando il Ministro degli Interni come fonte, con “squilibri nei bilanci”.

“Prova di inefficienza”

Per Monti, i dati ribaltano le accuse mosse dal mondo di centrosinistra dopo l’elezione di Gunnar Vincenzi a Villa Recalcati. Ormai quattro anni fa, erano il Pd e amministratori civici collegati a puntare il dito contro la Lega, e in particolare Dario Galli ex numero uno della Provincia di Varese, arrivando a parlare di “buco” tra i bilanci dell’Ente. Accuse che portarono a processo quattro tecnici della Provincia tra cui anche revisori dei conti, ma nessun politico.  “Gli amministratori provinciali del Pd – continua Monti – hanno cercato in questi anni di nascondere la testa sotto la sabbia, tentando di far ricadere la colpa della situazione economica problematica dell’Ente su chi li aveva preceduti, ovvero l’amministrazione Galli. Una storiella, la loro, che non ha retto a lungo e oggi il Presidente Gunnar Vincenzi e i suoi compagni di partito non possono far altro che ammettere davanti a tutti la loro sconfitta, non essendo stati in grado di amministrare in maniera efficiente”.

“Fallimento del centrosinistra”

“Carte alla mano – sottolinea il Consigliere regionale della Lega -, e la fonte è più che autorevole, il centrosinistra non può che ammettere di aver pienamente fallito. Alla vigilia delle nuove elezioni provinciali di secondo livello, l’amministrazione del Pd si presenta con un Ente molto più debole di quello che aveva ereditato, complice anche la Riforma realizzata dalla loro parte politica. La Provincia, negli anni della maggioranza del Pd e di Vincenzi presidente, non ha fatto altro che smobilitare settori e ridurre i servizi ai Cittadini. L’ultimo esempio in ordine di tempo è quello dell’Agenzia Formativa, che sempre quest’amministrazione vorrebbe privatizzare, stando alle informazioni che ci arrivano. Insomma, un disastro amministrativo dietro l’altro. Fortunatamente manca pochissimo tempo e il centrodestra tornerà a governare anche a Villa Recalcati”.

“Giovani abbandonati”

Sul tema interviene anche la voce “giovane” del Carroccio, il coordinatore provinciale dei Giovani Padani Davide Quadri. “È clamoroso quanto uscito oggi sulla stampa riguarda alla nostro Provincia – dichiara – una Provincia che non ha fatto nulla per i giovani, per l’edilizia scolastica e per le politiche giovanili, per la formazione. Insomma, un nulla di fatto a tutto campo. Tanto meno per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Nonostante non abbiano investito, l’Ente oggi risulta essere dalla ricerca pubblicata dal Sole24ore in pre-dissesto. Segno dell’incapacità gestionale da parte del centrosinistra e del Pd in particolare, che amministra l’Ente dal 2014”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter