L'idea di due consiglieri comaschi

Premio don Roberto Malgesini: da Grandate la candidatura dell'autista eroe

A proporlo sono stati un consigliere di maggioranza Fabio Tonati e uno di opposizione Dario Lucca

Premio don Roberto Malgesini: da Grandate la candidatura dell'autista eroe
Politica Tradate, 14 Luglio 2021 ore 12:05

Dopo l'eroico gesto compiuto ieri, martedì 13 luglio 2020, due consiglieri comunali di Grandate hanno deciso di proporre per il premio don Roberto Malgesini, Mauro Mascetti, l'autista eroe che ha salvato un gruppo di ragazzi facendoli uscire prima che l'autobus andasse in fiamme.

Premio don Roberto Malgesini: da Grandate la candidatura dell'autista eroe

 L'agente di Polizia locale a Tradate e consigliere comunale a Grandate Dario Lucca

Queste le motivazioni di Dario Lucca, "UniAmo Grandate", e Fabio Tonati, "Con Grandate" inviate alla Provincia di Como. I due consiglieri, Lucca di minoranza, Tonati di maggioranza, si sono trovati d'accordo sulla proposta.

"Per l’eroico gesto compiuto nella giornata del 13 luglio 2021 all'interno della galleria Fiumelatte lungo la Strada Statale 36, in direzione Nord, nel Comune di Varenna (LC) salvando dalle fiamme 25 ragazzini dell’Oratorio di Lipomo (CO) che, in pullman, stavano raggiungendo un Campo Estivo a Livigno (SO). Il pronto intervento del Sig. Mascetti è stato ripreso da tutti i media nazionale con servizi in tutti i telegiornali italiani".

Benemerenza istituita dalla Provincia

Il premio don Roberto Malgesini è stato istituito lo scorso mese di giugno dalla Provincia. La benemerenza ha lo scopo di riconoscere pubblicamente valore ed estimazione nei confronti di coloro che, con opere concrete nei diversi campi delle attività umane di seguito indicate, hanno svolto un ruolo importante per la comunità provinciale, contribuendo con la propria azione ad affermare il prestigio e la conoscenza del territorio e della sua storia, a diffondere sentimenti di solidarietà sociale ed economica, a servire le istituzioni pubbliche e private con senso di abnegazione nell’interesse generale.