Politica
Scuola

Pre e post scuola "a macchia di leopardo" a Saronno

Un anno fa la stessa polemica a parti inverse: "Chi oggi è in Amministrazione allora si stracciava le vesti. Nulla è cambiato"

Pre e post scuola "a macchia di leopardo" a Saronno
Politica Saronno, 17 Settembre 2021 ore 11:00

Affondo della segreteria politica della Lega di Saronno a pochi giorni dalla ripresa dalle lezioni: non in tutte le scuole è stato attivato il servizio di pre e post scuola, con diversi disagi per le famiglie "escluse". Di seguito, il loro comunicato stampa.

Saronno, pre e post scuola ma non per tutti: Lega all'attacco

"Dove sono i paladini del servizio pre e post scuola? Parliamo di quei candidati alle elezioni amministrative 2020 che a settembre dello scorso anno, in una situazione pandemica ben più grave ed incerta di quella attuale, si stracciavano le vesti perché l'amministrazione in carica non aveva, a loro dire, pensato alle esigenze delle famiglie.

Oggi alcuni dei candidati di allora sono consiglieri comunali, assessori, presidente del consiglio e sindaco in carica. Risultato? Nulla è cambiato: servizio garantito solo in alcune scuole e negato in altre. E sono anche recidivi perché neppure lo scorso anno scolastico, una volta entrati in carica, furono in grado di attivare il servizio.

Per quali motivi il servizio pre e post scuola alla Vittorino da Feltre e Ignoto Militi non partirà mai? Ci sono forse scuole di serie A e scuole di serie B? La carenza di richieste non può essere una valida giustificazione: sarebbe sufficiente far partire il servizio ed in breve tempo le famiglie interessate lo utilizzerebbero. Famiglie che, data l'assenza del sindaco Airoldi e dell'assessore Musarò, si sono organizzate diversamente sacrificando risorse economiche e umane differenti perché la scuola inizia il 13 settembre e non è certo una novità.

Le tanto propagandate trasparenza, comunicazione, informazione e condivisione dove sono finite? Anche queste soltanto invenzioni elettorali che sono svanite e dopo un anno di amministrazione le famiglie sono in una situazione peggiore di dodici mesi fa perché, nel frattempo, lo smart working è stato ridotto drasticamente e la gestione del delicato equilibro familiare è affidato ai singoli. Dove sono le politiche sociali e di conciliazione dei tempi della città? Da nessuna parte, ZERO totale.

Amministrazione Airoldi incapace, pronta solo a rilasciare annunci roboanti e spendere soldi in consulenze e attività legate ad una certa cultura radical-chic. Di pragmatico nulla".

Segreteria Politica Lega Lombarda Saronno