Politica
Tradate

Ospedale di Tradate, Partecipare Sempre chiede una nuova commissione: "Basta prese in giro"

Cavalotti: "I problemi sono sempre più gravi e pesanti, il sindaco deve dare risposte"

Ospedale di Tradate, Partecipare Sempre chiede una nuova commissione: "Basta prese in giro"
Politica Tradate, 29 Settembre 2022 ore 18:21

Il consigliere comunale ed ex sindaco Laura Cavalotti ha richiesto la convocazione della Commissione Rapporti Istituzionali con Ats e Asst: all'ordine del giorno i problemi e le difficoltà sempre più pesanti dell'ospedale di Tradate.

Ospedale di Tradate, problemi in commissione

Una nuova richiesta, la terza nel giro di pochi anni, per discutere dei problemi che affliggono l'Ospedale di Tradate e chiedere risposte. La firma è quella di Laura Cavalotti a nome del gruppo di Partecipare Sempre. "In questi anni ho già chiesto due volte la commissione, e in entrambe le occasioni le risposte dell'Amministrazione sono state evasive e poco chiare - ricorda - I problemi li conosciamo, sono gli stessi che mi trovai a fronteggiare durante il mio mandato, ma ora si sono aggravati".

Problemi noti, come dice Cavalotti: carenza di personale, Pronto Soccorso, liste d'attesa, riduzione dei servizi.

Temi che sono elencati nell'odg della Commissione richiesta all'Amministrazione Bascialla:

  • Situazione e criticità del Pronto Soccorso e dei vari reparti ospedalieri
  • Prospettive future del Pronto Soccorso e dei vari reparti
  • Il piano e la tempistica delle assunzioni di personale alla luce delle cessazioni dal servizio (già avvenute e previste) del personale medico e paramedico
  • Visite ambulatoriali e specialistiche: quali e tempi
  • Rapporti intercorsi con Regione Lombardia, specifici interventi proposti per fronteggiare le criticità.

"Il sindaco e l'Amministrazione devono essere chiari su cosa hanno fatto, e non fatto - prosegue Cavalotti - Che proposte, segnalazioni hanno fatto, che risposte hanno ricevuto. Durante il nostro mandato decidemmo di rendere la cittadinanza partecipe della situazione, invitando a parlare gli allora vertici dell'Asst Sette Laghi per dare risposte alle preoccupazioni e ai problemi che c'erano. Non si può accettare che il sindaco risponda che non sa, che si informerà. E' il presidente della Conferenza dei Sindaci, il collegamento fra il territorio, Ats e Asst".

Seguici sui nostri canali