Sanità

Ospedale di Saronno, ViviCislago: “Non c’è tempo da perdere”

Il gruppo politico ha protocollato una mozione per sensibilizzare l'Amministrazione a impegnarsi attivamente a salvaguardia del presidio.

Ospedale di Saronno, ViviCislago: “Non c’è tempo da perdere”
Politica Saronno, 10 Gennaio 2021 ore 12:30
Ospedale di Saronno, anche il gruppo politico “ViviCislago” si è mobilitato in difesa del presidio dopo le preoccupanti novità che emergono sulla carenza di personale nel reparto di Rianimazione. Ha infatti presentato un’urgente mozione da discutere in Consiglio comunale affinché l’Amministrazione di Cislago prenda una posizione netta a salvaguardia nel nosocomio, importante servizio per il territorio.

Ospedale di Saronno, ViviCislago: “L’Amministrazione deve impegnarsi a sua difesa”

Correva l’anno 2018, quando si costituì il “Comitato per la salvaguardia e il rilancio dell’OSPEDALE di SARONNO”, con lo scopo di accendere i riflettori sulla struttura ospedaliera, affrontare e risolvere le criticità emerse negli ultimi anni, come la carenza di personale sanitario e le note difficoltà logistiche e strutturali di alcuni reparti, nonché l’impoverimento delle strumentazioni. Diversi sono stati gli incontri organizzati, ai quali abbiamo partecipato insieme a cittadini, associazioni e alcuni amministratori dell’area saronnese che hanno a cuore l’importante questione. Considerate le evidenti e compresibili preoccupazioni, il comitato aveva predisposto una mozione da discutere e approvare nei Consigli Comunali di tutti i paesi della zona, attraverso la quale si chiedeva a Regione Lombardia di impegnarsi con concreti interventi, finalizzati a salvaguardare la struttura ospedaliera e a porre in essere politiche atte a migliorare la qualità dei servizi. Il gruppo VIVICISLAGO aveva allora presentato una richiesta al Sindaco di Cislago, con l’auspicio che anche il nostro comune scegliesse di mobilitarsi, discutendo e approvando la mozione, sollecitando un impegno di Regione Lombardia.A differenza di altri Sindaci del comprensorio, il Primo Cittadino di Cislago non ha mai portato in discussione quella importante mozione e, oggi, alla luce dei nuovi preoccupanti risvolti che hanno investito la struttura ospedaliera saronnese, il nostro gruppo ha protocollato un atto ufficiale, attraverso il quale chiediamo all’Amministrazione di Cislago di impegnarsi attivamente per la tutela e la salvaguardia dell’ospedale di Saronno.

“Siamo preoccupati per il futuro dell’ospedale”

La difficoltà crescente, espressa recentemente anche dal personale della Rianimazione, che va ad aggiungersi alla chiusura del punto nascita e al ridimensionamento di diverse Unità Operative, fa sorgere nuove preoccupazioni per il presente e per il futuro dell’Ospedale, e necessita di un impegno e di un’attenzione particolare da parte di tutti gli amministratori locali. È fondamentale interloquire con Regione Lombardia, affinché vengano poste in essere iniziative volte a salvaguardare e ad investire su futuro del presidio ospedaliero saronnese, potenziando la struttura e il personale medico ed infermieristico. Convinti sia necessario agire uniti, superando le appartenenze politiche, con la nostra mozione chiediamo al consiglio comunale di esprimersi favorevolmente affinché l’Amministrazione Comunale di Cislago, attraverso le azioni del Primo Cittadino, si impegni attivamente, partecipi e sostenga le iniziative volte alla tutela e al rilancio dell’Ospedale di Saronno, dialogando con l’amministrazione del Comune di Saronno, quale ente capofila, e le amministrazioni del comprensorio, con l’obiettivo comune di salvaguardia del presidio ospedaliero. Non c’è più tempo da perdere e certamente non possiamo rimanere a guardare.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità