Politica
Tradate

Nuova Tenenza dei Carabinieri rimandata, interrogazione Pd in consiglio a Tradate

Sfumata, sembra, la possibilità di un contributo PNRR, rimandata la realizzazione della nuova caserma. Interrogazione del Pd in consiglio comunale

Nuova Tenenza dei Carabinieri rimandata, interrogazione Pd in consiglio a Tradate
Politica Tradate, 18 Ottobre 2022 ore 16:30

Sembrava ormai vicina, con tanto di protocollo con la Regione per dividere (quasi) a metà le spese necessarie. Invece l'iter per la realizzazione della nuova Tenenza dei carabinieri di Tradate ha subito una nuova battuta d'arresto come spiegato sulle pagine de La Settimana di Saronno di venerdì 14 ottobre. Nel prossimo consiglio comunale, lunedì, il Pd chiederà all'Amministrazione cosa intenderà fare.

Nuova Tenenza dei Carabinieri a Tradate, progetto in stand-by

Due milioni e mezzo dalla Regione, altrettanti, almeno, dal Comune. E' quanto si prevedeva di ratificare nel protocollo d'intesa fra il Municipio e la Regione (originariamente ipotizzato per la sede definitiva del distaccamento VVF poi "dirottato" sulla caserma CC), con l'Amministrazione che contava di sostenere la sua parte anche col contributo PNRR dal fondo della Casa del Carabiniere. In estate i vertici del Comune avevano incontrato quelli dell'Arma, ma pian piano quella possibilità era sfumata.  E, tra rincari e incertezze sulla situazione economica, come spiegava il sindaco Giuseppe Bascialla si è preferito rimandare l'opera che avrebbe richiesto un indebitamento di quasi 3 milioni per le casse comunali.

Anche alla luce di altri impegni sottoscritti e di prossima sottoscrizione: dai quasi due milioni per l'acquisto dell'area ex Mayer a quello da un milione e mezzo per la piazza Mazzini e corso Bernacchi, solo per citare le maggiori. Meglio quindi, spiegava Bascialla, rimandare l'ipotesi di mutuo in attesa di tempi migliori o di qualche possibile contributo ulteriore.

Interrogazione del Pd

Che qualche investimento in programma sarebbe stato "sacrificato" d'altronde era nell'aria, e già nella commissione Bilancio precedente all'acquisto all'asta dell'area l'assessore Marinella Colombo aveva anticipato che, in caso di vittoria, si sarebbero dovute fare "delle scelte". Quali, all'epoca e nel consiglio comunale di luglio, non venne anticipato.

Da qui le quattro domande poste dal capogruppo Pd Mauro Prestinoni e dal consigliere Marco Viscardi, che riceveranno risposta lunedì:

  1. Se l'amministrazione di Centrodestra ritenga adeguata allo scopo l’attuale caserma dei Carabinieri di Tradate;
  2. se la costruzione di una nuova Caserma sia ancora prioritaria per la maggioranza di centrodestra;
  3. se ci siano delle reali e concrete possibilità di finanziamento nel breve breve/medio periodo per questa opera;
  4. se in assenza di queste concrete possibilità, l’amministrazione non ritenga opportuno destinare dei fondi per il miglioramento e l’efficientamento della struttura esistente.
Seguici sui nostri canali