Saronno

Il futuro dell'ex Isotta Fraschini "nelle mani" di Dho

Una "delega" importante: in quell'area ci sono 120mila metri quadrati da rigenerare a nuova vita

Il futuro dell'ex Isotta Fraschini "nelle mani" di Dho
Politica Saronno, 10 Settembre 2021 ore 09:50

Il Sindaco Augusto Airoldi ha nominato l’ingegner Cristiana Dho come Consigliere Comunale Incaricato nell’ambito della rigenerazione dell’area dismessa ex Isotta Fraschini.

Ex Isotta, incarico al consigliere Dho

Con questo ruolo, la nostra Consigliera avrà il compito di studiare e approfondire gli aspetti di riqualificazione dell’area dismessa per le parti di competenza dell’amministrazione comunale. In particolare, fornirà il suo contributo nella progettazione del parco urbano con l’individuazione di funzioni pubbliche utili e compatibili col territorio e del nuovo parcheggio sotterraneo che sarà strategico per la mobilità e per lo sviluppo dei servizi esistenti e nuovi della città. Collaborerà proattivamente con gli Assessori competenti (Merlotti, Ciceroni, Casali rispettivamente Rigenerazione Urbana, Lavori Pubblici e Ambiente) per la realizzazione degli obiettivi previsti per questo ambito nel programma amministrativo.

LEGGI ANCHE: Ex Isotta verso il futuro, la Lega torna ad avvertire: "Prima le bonifiche"

Come far rinascere 120mila metri quadrati

Cristiana Dho avrà la possibilità di contribuire allo sviluppo di un’area molto ampia, complessivamente di 120 mila metri quadrati, ormai abbandonata da più di trent’anni, che ha la potenzialità di favorire la rinascita della nostra città. Il suo impegno sarà orientato alla ricerca di idee e soluzioni che siano il meglio per il benessere dei cittadini in termini di vivibilità e servizi offerti. Sarà una figura di riferimento per i colleghi consiglieri che avranno così più tempo e risorse per approfondire altri temi.

"La collaborazione vivace e fattiva con la proprietà dell’ex Isotta Fraschini sarà un ingrediente indispensabile considerando che entrambe le parti, pubblico e privato, hanno un obiettivo comune: il bene dei cittadini".