Politica
Saronno

Gazebo e Sport in Piazza, la dura replica dell'Amministrazione a Obiettivo Saronno

L'Amministrazione non le manda a dire agli ex "alleati"

Gazebo e Sport in Piazza, la dura replica dell'Amministrazione a Obiettivo Saronno
Politica Saronno, 13 Settembre 2022 ore 13:20

Riceviamo e pubblichiamo di seguito il comunicato dell'Amministrazione comunale di Saronno in replica agli attacchi mossi ieri, lunedì 12 settembre, da Obiettivo Saronno circa la vicenda del gazebo allestito domenica in piazza Libertà.

LEGGI ANCHE: Obiettivo Saronno, gazebo in piazza... con sorpresa

Gazebo e Sport in Piazza, la replica del Comune

Con sconcerto l’Amministrazione di Saronno e i cittadini hanno potuto leggere ieri un comunicato stampa di una forza politica che insultava i dipendenti comunali, e tra questi la Polizia Locale, dando loro degli incompetenti e cogliendo l’occasione per aggredire verbalmente l’Amministrazione.

Il pretesto è stato una situazione che si è creata domenica 11 settembre con la manifestazione Sport al Centro.

Proprio per favorire le attività delle associazioni sportive e quindi i cittadini, che infatti hanno partecipato numerosissimi, l’Amministrazione comunale aveva chiesto alle forze politiche, impegnate nella campagna elettorale e non, di posizionare i loro gazebo o banchetti in locazioni magari diverse da quelle desiderate: procedura che, normalmente, i Comuni adottano in situazioni simili.

Una richiesta accolta da tutte le forze politiche saronnesi alle quali è stata rivolta, nel rispetto dello sport e dei cittadini partecipanti alla manifestazione, e questo nonostante sacrificasse un po’ di visibilità della loro legittima attività politica.

Così non è stato per una sola forza politica, che invece ha utilizzato una sfumatura della definizione del nuovo spazio autorizzato dalla Polizia Locale per mantenere in pratica la stessa posizione che aveva avuto la settimana precedente. Del resto a dirlo è il comunicato della medesima forza politica.

Infatti, il giorno precedente, un consigliere comunale di quella forza politica (peraltro in teoria interessato dal tema sport), Lorenzo Puzziferri, comunica sui suoi social che la postazione del gazebo sarà regolarmente in Piazza Libertà, a dimostrazione che la sua forza politica non intendeva rispettare l’autorizzazione rilasciata dalla Polizia Locale. A riprova di ciò il comunicato, in cui si afferma di aver chiesto e raggiunto un accordo con una società sportiva posizionata in piazza per rimanere nella postazione da loro desiderata.

Di tutta questa polemica, però, le cose davvero gravi sono tre. Da un lato questo comportamento è significativo di una mancanza di rispetto verso i cittadini che meritavano di avere gli spazi della città più rilevanti per una manifestazione sportiva popolare e di grande successo.

La seconda cosa grave è che questa forza politica ha dimostrato il suo assoluto disinteresse verso tutte le altre forze politiche che, nella stessa giornata di domenica, hanno accettato senza problemi uno spostamento della loro postazione per favorire una manifestazione promossa per i cittadini. E non è che queste forze politiche non potessero trovare anche loro una società sportiva che gli consentisse di avvicinarsi ad uno spazio di maggiore visibilità: evidentemente, per questi partiti il rispetto delle regole comuni e della manifestazione di piazza era prioritario sulle scorciatoie.

La terza cosa, ancora più grave, è la mancanza totale di rispetto verso il lavoro di tutti quei dipendenti del Comune che, a diverso titolo, si sono impegnati per organizzare una iniziativa così complessa, venendo incontro alle diverse esigenze delle società sportive e garantendone al contempo sicurezza e visibilità. È un comportamento inaccettabile dal quale l’Amministrazione si dissocia nel modo più categorico e inequivocabile.

Che poi questa vicenda sia stata oggetto anche di un comunicato vittimistico da parte di chi insulta i dipendenti del Comune, manca di rispetto ai cittadini e ai partiti che li rappresentano e viola le regole, è una cosa che si commenta da sola.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter