Politica
Saronno

Forza Italia: "A Saronno disastro verde. Si coinvolgano i privati"

La proposta: "Il Comune lanci un semplice bando di sponsorizzazione e siamo certi che i primi interessati ad occuparsi con amore del verde davanti al proprio esercizio saranno i commercianti"

Forza Italia: "A Saronno disastro verde. Si coinvolgano i privati"
Politica Saronno, 07 Giugno 2022 ore 14:04

"Promessa tradita" per la manutenzione del verde da parte dell'Amministrazione Airoldi secondo il gruppo di Forza Italia, che guarda soprattutto alla (per ora mancante) "green way", ai parchi pubblici e allo stato di via Roma. Di seguito, il loro comunicato stampa.

Forza Italia: "A Saronno disastro verde"

Nel programma dell’attuale maggioranza era scritto a chiare lettere che una delle priorità sarebbe stato la cura del verde pubblico e a conferma di ciò a vigilare sul tema era stato posto l’arcigno assessore Franco Casali.

A quasi due anni dall’insediamento dobbiamo constatare con rammarico che anche in questo caso si tratta di una promessa tradita: della famosa  green way” non c’è ancora traccia se non nei comunicati stampa, il Parco De Rocchi arranca faticosamente tra aperture e nuove chiusure, la tenuta del verde pubblico appare a tutti largamente deficitaria e quello che doveva essere il fiore all’occhiello, ovvero Via Roma con i bagolari salvati dal TAR, versa in uno stato pietoso.

A 9 mesi dalla conclusione dei lavori nel tratto Via Guaragna-Via Manzoni le aiuole ricavate alla base degli alberi non sono state né seminate né piantumate. E’ possibile tanta incuria che vanifica dal punto di vista estetico e funzionale il lavoro fatto? In questi mesi sono state accampate varie scuse: prima che non era stagione di semina, poi che la ditta non aveva il personale per occuparsene, ora che….non piove! Segnaliamo all’Amministrazione che i sistemi di irrigazione automatica esistono da qualche decennio.

La proposta: "Si apra ai privati"

Vista la stasi perdurante (ora si parla di settembre ma francamente non ci fidiamo) Forza Italia lancia questa proposta: considerate le piccole superfici  e i costi limitati, lasciamo che siano i privati ad occuparsene come avviene in tante città. Il Comune lanci un semplice bando di sponsorizzazione (cura del verde in cambio di pubblicità) e siamo certi che i primi interessati ad occuparsi con amore del verde posto davanti al proprio esercizio saranno i commercianti di Via Roma così come quelli di Corso Italia potrebbero prendersi cura delle fioriere oggi tristemente abbandonate a se stesse. Zero spese per la collettività e cura del verde pubblico garantita, un progetto che si potrebbe allargare ad altri spazi in varie zone della città.

Del resto questa formula fu lanciata negli anni ’90 proprio da un saronnese illustre, quel Luigi Lazzaroni che, tra le sue molteplici iniziative, fu promotore e presidente dell’Associazione Verde in Comune grazie alla quale ancora oggi vengono mantenuti in perfetto stato decine di spazi pubblici a Milano e in altre città, grandi e piccole. Il compianto Gigi diede il buon esempio e per primo sponsorizzò l’aiuola all’uscita dell’autostrada davanti al suo albergo. Visto che la rassegna d’auto d’epoca (cui lui teneva tantissimo) quest’anno non si potrà fare, almeno ricordiamolo rilanciando in città questa sua meritoria e felice intuizione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter