Politica
Fagnano Olona

Fagnano: il sindaco si dimette, di nuovo. Questa volta per davvero

Dimissioni irrevocabili annunciate in consiglio comunale. Si voterà in autunno

Fagnano: il sindaco si dimette, di nuovo. Questa volta per davvero
Politica Valle Olona, 24 Giugno 2021 ore 09:57

"Così non si può più andare avanti". Il sindaco di Fagnano Olona Elena Catelli ha rassegnato le dimissioni, per la seconda volta dalla sua elezione nel 2019. Questa volta irrevocabili, tanto che la Prefettura è già al lavoro per portare il paese al voto in autunno.

Fagnano, il sindaco si dimette per la seconda volta

Nessuno spazio questa volta per rimpasti, promesse e tentativi di ricucitura. In autunno Fagnano Olona tornerà al voto a due anni di distanza dalle urne che nel 2019 riportarono il centrodestra alla guida del Municipio. La distanza fra il primo cittadino e la sua Amministrazione, mai sanata dal primo "strappo" dello scorso maggio, ormai incolmabile. A far cadere la proverbiale ultima goccia il pesante e fragoroso silenzio dai banchi della maggioranza nell'ultimo consiglio comunale dopo gli interventi dei consiglieri di opposizione contro la variante al Pgt per un "capannone-torre" di 25 metri avanzata da un'azienda che poi aveva ritirato la richiesta.

"A questo punto è chiaro che io mi debba dimettere – aveva dichiarato il sindaco rompendo quel silenzio - Mi aspettavo di sentire una parola da voi".

"Il punto – ha poi annunciato – in questo momento è diventata la mancanza completa di fiducia e di rispetto tra me e una parte della mia maggioranza. Annuncio quindi, e sono contenta di farlo in questa sala del Consiglio, che domattina depositerò le mie dimissioni, che sono irrevocabili

Ferri corti, non si va avanti

Ma, appunto, quella è stata solo l'ultima goccia. Da oltre un anno in maggioranza il clima è più che teso, con una spaccatura continua fra il primo cittadino e le forze che, teoricamente, avrebbero dovuto sostenerla. Il travagliato rimpasto di giunta del maggio scorso più che rasserenare gli animi ha dimostrato che gli equilibri politici e i rapporti tra i partiti contavano più dell'armonia interna all'Amministrazione, e con chi la guida(va).

I prossimi passi

Che succederà ora? Le dimissioni del sindaco sono arrivate in tempo perchè Fagnano torni al voto alla prossima tornata elettorale in autunno. La data non è stata ancora decisa, anche se pare potrebbe cadere il 10 ottobre. Nel frattempo, ad amministrare la città arriverà un commissario prefettizio con l'onere di svolgere l'ordinaria amministrazione.

Il servizio su La Settimana di Saronno in edicola da venerdì 25 giugno

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter