Politica
Tradate

Emergenza Ucraina, le minoranze di Tradate bussano all'Amministrazione

Partecipare Sempre e Partito Democratico hanno presentato una richiesta di informazioni e di una commissione urgente: cosa intende fare il Comune?

Emergenza Ucraina, le minoranze di Tradate bussano all'Amministrazione
Politica Tradate, 07 Marzo 2022 ore 08:54

Sono molti i Comuni di tutto il territorio si stanno attivando per l'emergenza in Ucraina, mettendo a disposizione alloggi per i profughi o coordinando le attività di raccolta donazioni da inviare nei campi al confine. A Tradate, almeno per il momento, ogni iniziativa è stata invece lasciata ai privati e alle associazioni.

Emergenza Ucraina, le minoranze tradatesi bussano al Comune

Per questo motivo, i gruppi consiliari di Partecipare Sempre e del Partito Democratico hanno scritto al sindaco Giuseppe Bascialla e alla sua Giunta. Il primo lo ha fatto con una richiesta di informazioni firmata dai consiglieri Laura Cavalotti ed Ermanna Ferrario diretta al primo cittadino e al vicesindaco Franco Accordino, titolare della delega ai Servizi Sociali, chiedendo "quali iniziative e progettualità stiano mettendo in atto per coordinare la rete di accoglienza e la fase di gestione dei profughi ucraini che giungeranno nel nostro territorio, anche in considerazione che i Comuni limitrofi si sono già attivati in tal senso. I cittadini - sottolineano - sono in attesa di una risposta".

I secondi (Mauro Prestinoni e Marco Viscardi) invece con una richiesta di convocazione urgente della Commissione Servizi Sociali per "conoscere e discutere le azioni e i provvedimenti che l’Amministrazione Comunale intende adottare per l'accoglienza dei profughi provenienti dall’Ucraina". Una commissione da tenersi insieme alla Capigruppo nel caso fosse necessario un passaggio in consiglio comunale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter