Tradate - Abbiate

Demolito il vecchio stabile, si amplia il parcheggio di via Dante

Dopo il recupero di piazza Unità d'Italia un nuovo intervento per migliorare e vivacizzare Abbiate

Demolito il vecchio stabile, si amplia il parcheggio di via Dante
Politica Tradate, 25 Agosto 2021 ore 17:30

 

Demolito il vecchio stabile, si amplia il parcheggio di via Dante vicino all'ufficio postale. Nel frattempo il comune ha concluso l'acquisto dei due immobili, l'ex circolino in via V.Veneto e quello sempre in via Dante dove sorgeranno alloggi e 4 spazi per attività commerciali.

Demolito lo stabile, il parcheggio si allarga

Ruspe all’opera in via Dante: martedì è iniziata la demolizione del vecchio fabbricato per lasciar posto agli stalli di sosta. L’intervento, che permetterà di ampliare l’attuale parcheggio pubblico vicino agli uffici postali, rientra nel progetto di rilancio di Abbiate avviato dall’amministrazione Galli - Ceriani e portato avanti dalla Giunta Bascialla con l’acquisizione prima della sede dei combattenti e reduci (per collocarvi l’ufficio distaccato della Polizia locale) poi degli stabili di via Dante (500 mila euro) e del circolino di via V.Veneto (circa 80 mila euro) con l’intento di collocarvi 4 spazi per attività commerciali a canone ribassato per giovani imprenditori, una seconda farmacia comunale e alloggi per anziani e giovani coppie. Sempre nell'ambito del rilancio del quartiere l'imminente conclusione dei lavori di rifacimento della pavimentazione di piazza Unità d'Italia che saranno inaugurati a settembre ( dopo il rinvio per la partita degli europei).

 L'intervento è finanziato coi fondi regionali

Dotare quindi i nuovi servizi di adeguati posteggi, era prioritario. Da qui la decisione di demolire il fabbricato in fondo all’attuale posteggio di via Dante, da anni abbandonato, con l’intento di ampliarlo per soddisfare le nuove richieste. Intervento che beneficerà dei fondi stanziati dalla Regione Lombardia col progetto promosso dal Distretto urbano del commercio che ha permesso di portare nelle casse comunali 80 mila euro, di cui 60 mila per spese di investimento e di riqualificazione urbana quali appunto il parcheggio di via Dante e la sistemazione di via Mameli (in corso). Opere quindi per migliorare la qualità e l’attrattività degli spazi pubblici così da offrire un ambiente accogliente dove svolgere le attività di shopping e intrattenimento e un livello di servizi adeguato in termini di accessibilità, parcheggi e sicurezza.