Menu
Cerca
Italia-Svizzera

Covid, Candiani: "Impegno Lega per le zone di confine"

Bianchi: "Prime richieste da parte nostra il 22 aprile. Derogare agli spostamenti per gli svizzeri di confine è una scelta di buonsenso"

Covid, Candiani: "Impegno Lega per le zone di confine"
Politica Tradate, 04 Giugno 2021 ore 09:54

La Lega rivendica lo sblocco degli spostamenti nelle zone di confine con la Svizzera ottenuto nei giorni scorsi con la firma dell'ordinanza del Ministro Roberto Speranza, che a settimane di distanza ha deciso di seguire le iniziative degli alti Paesi europei a confine con la Confederazione Elvetica.

Covid, Candiani: "Impegno Lega per le zone di confine"

"La Lega si è sempre battuta al fianco dei frontalieri ed è agli atti parlamentari la conferma che per primi ci siamo mossi sul tema degli spostamenti nelle zone di confine, ottenendo un impegno da parte del Governo a garantire maggiore libertà di spostamento. Il tutto è facilmente verificabile attraverso il portale della Camera, dove è possibile reperire l'ordine del giorno presentato il 21 aprile da Matteo Luigi Bianchi. Anzi, personalmente ho direttamente investito del problema il Sottosegretario alla Sanità Sileri, che al contrario di Speranza si è sempre reso disponibile e si è sempre impegnato per dare una soluzione".

Lo dichiara in una nota Stefano Candiani, senatore della Lega. "Con buona pace delle capogruppo del Pd, c'è stata anche
una costante collaborazione sul tema col senatore Alfieri - conclude - mentre a sinistra nessuno si sia accorto del problema dei territori frontalieri. Spiace constatare che anche in questa occasione si è preferito accusare Salvini alla rinfusa e senza argomenti. Comunque siamo contenti che il Pd impari a condividere la linea della Lega in una battaglia per le riaperture che non deve avere colore politico ma guardare all'interesse dei cittadini transfrontalieri, che vivono e lavorano tra l'Italia e la Svizzera".

Bianchi: "Battaglia di buonsenso"

Sul tema è intervenuto anche il deputato Bianchi.

"Pare che il Pd abbia perso la memoria sulle deroghe agli spostamenti per i cittadini che abitano in zone di confine. L’ordinanza di Speranza, che abolisce tampone e quarantena in caso di spostamenti per chi abita nei territori di confine, rispecchia quanto richiesto mesi fa dalla Lega. Lo abbiamo fatto attraverso due odg, uno a prima firma Bianchi e uno Di Muro, presentati in data 22 aprile. E’ per noi da sempre una battaglia di buonsenso, che evidentemente ha trovato convergenza politica dal momento che anche il Pd appoggia questa istanza".