Politica

Cerro, primo Consiglio comunale: ecco le priorità della nuova giunta

Prima seduta del Codopo le elezioni comunali del 10 giugno: la nuova giunta punta su verde, sicurezza e sociale.

Cerro, primo Consiglio comunale: ecco le priorità della nuova giunta
Politica Alto Milanese, 27 Giugno 2018 ore 22:25

In aula la nuova giunta di Nuccia Berra.

La giunta, maggioranza e opposizione al via

Una seduta ricca di emozioni per la nuova giunta di Cerro Maggiore. Stasera, mercoledì 27 giugno, si è infatti svolto il primo Consiglio comunale dopo le elezioni amministrative del 10 giugno che hanno visto la vittoria della lista “Centrodestra unito” di Nuccia Berra
Al fianco del nuovo primo cittadino, che terrà la delega al Sociale, Antonio Foderaro (Forza Italia) vicesindaco assessore al Territorio, Ambiente e Lavori pubblici, Matteo Bocca assessore al Bilancio (esterno), il leghista sanvittorese Fabrizio Sberna (esterno) alla Sicurezza, Polizia locale, Attività produttive, Commercio e Protezione civile, Fioranna Pirola (Lega) si occuperà di Cultura, Istruzione e Urp (Ufficio relazioni col pubblico) e Daniel Dibisceglie (Fratelli d’Italia) assessore allo Sport, Tempo libero e Politiche giovanili.
Capogruppo di maggioranza Alessandro Provini. All’opposizione Antonio Lazzati e Calogero Mantellina della lista “Insieme con Antonio Lazzati”, Piera Landoni e Roberta Ce’ di “Bene Comune” ed Edoardo Martello del Movimento 5 Stelle.

I primi progetti

Berra, nel suo discorso, ha annunciato i primi passi mossi come giunta: in primis l’analisi dello sfalcio del verde pubblico a Cerro e Cantalupo, un monitoraggio riguardo i bandi europei e regionali per trovare risorse per il Comune (il primo sarà per il servizio di Polizia locale). Riguardo i due assessori esterni, il sindaco li ha presentati personalmente: Bocca “per avere un occhio oggettivo sul bilancio comunale e perchè non ci dovrà più essere alcun dubbio sul bilancio stesso nè dovrà mai essere rinviato più volte”, Sberna “perchè la sicurezza deve essere una priorità di questa Amministrazione” così come “la difesa dei cittadini più deboli” ha dichiarato Berra motivando l’aver tenuto per sè la delega al Sociale, “non lascerò indietro nessun cittadino – ha proseguito -, a cominciare dai gruppi di opposizione che rappresentano gran parte dell’elettorato e dei cittadini di Cerro e Cantalupo e voglio che si costruisca insieme una dialettica tra maggioranza e minoranza capace di fare il bene del paese”.

Seguici sui nostri canali