Politica

Cerro, elezioni: Piera Landoni espone manifesti ma erano abusivi

La sua lista civica "Bene Comune" li aveva affissi in un locale di Cantalupo, è intervenuto il commissario

Cerro, elezioni: Piera Landoni espone manifesti ma erano abusivi
Politica 08 Giugno 2018 ore 18:14

Piera Landoni e i manifesti non regolari.

Abusivi i manifesti di Piera Landoni

E’ intervenuto il commissario prefettizio Anna Pavone per far rimuovere i manifesti di Piera Landoni, affissi dalla lista civica “Bene Comune” di cui Landoni è candidato sindaco, in un locale del centro di Cantalupo.
A confermarlo è stato lo stesso commissario che ha ricordato come i manifesti possano essere esposti sugli appositi tabelloni allestiti dal comune in occasione delle elezioni, nelle sedi di partito e in quelle dei comitati elettorali.
E i locali scelti da Landoni nella frazione non erano nessuno di quelli. Così il commissario ha ordinato che i manifesti venissero rimossi. Sempre Pavone ha confermato che quello di Landoni è stato l’unico caso riscontrato di manifesti in locali non idonei.
«In queste settimane – commenta Landoni – i regolamenti su affissioni e propaganda hanno subito parecchie modifiche in corso d’opera e tutti i candidati hanno ricevuto segnalazione indicazioni dal Comune. Ovviamente ci siamo sempre attenuti al regolamento vigente e abbiamo ottemperato in modo tempestivo alle indicazioni che si sono state date. Credo semplicemente che il commissario abbia citato noi quale primo esempio che le è venuto in mente fra i tanti episodi di questa campagna elettorale».