Politica
Politica

Castelseprio, via libera alla Tari e alle agevolazioni

Prima della votazione unanime, il botta e risposta tra la minoranza e il primo cittadino

Castelseprio, via libera alla Tari e alle agevolazioni
Politica Valle Olona, 15 Agosto 2021 ore 11:00

Dopo tante polemiche, a Castelseprio via libera alla Tari e alle agevolazioni previste. È stato un vero e proprio rush finale tra maggioranza e minoranza per la questione Tari: il sindaco  ha messo a tacere le critiche, e la minoranza vota a favore. Permettendo, così, il via libera alle agevolazioni.

 

Prima polemiche e accuse da parte della minoranza

La diatriba era iniziata il mese scorso, quando all’apertura del Consiglio comunale, il sindaco Silvano Martelozzo aveva annullato i due punti all’ordine del giorno riguardanti l’approvazione del piano economico finanziario per la gestione dei rifiuti urbani 2021, e l’approvazione delle tariffe e agevolazioni Tari. Punti che erano già stati motivo di dibattito e di scontro nelle precedenti riunioni al tavolo ovale. Immediate le polemiche via social e a mezzo stampa della minoranza, che ha attaccato: «Calcoli sbagliati. Mentre i due provvedimenti sono stati ritirati all’inizio della seduta, un terzo, relativo al regolamento Tari, è stato approvato, nonostante gli errori contenuti nel documento». Secondo Sara Canavesi, Elena Saporiti e Veronica Casotto, infatti, nelle delibere presentate prima del Consiglio del 30 giugno, il calcolo del valore complessivo della tariffa non era corretto. Il regolamento Tari, inoltre, non prevedeva l’opportunità di elargire delle agevolazioni ai cittadini sepriesi, nonostante gli oltre 20 mila euro a disposizione degli enti per le conseguenze economiche del Covid”.

 

La risposta del sindaco Silvano Martelozzo

Accuse che non sono passate inosservate al primo cittadino che ha deciso di rispondere in occasione del Consiglio comunale. Chiosando così: «Pochi giorni prima del precedente Consiglio comunale abbiamo ricevuto dalla società incaricata la documentazione che effettivamente conteneva degli errori, tra cui i valori dei coefficienti utilizzati. Segnalato l’accaduto, la società ha provveduto al ricalcolo corretto, ma rimandando agli uffici comunali i file errati, allegati alla vostra proposta di delibera. A causa, poi, dell’assenza (peraltro giustificatissima) dell’addetta ai tributi, abbiamo deciso di ritirare in extremis i due punti, per fare le opportune verifiche e ricalcolare il tutto in maniera corretta». Martelozzo ha poi aggiunto: «Mi rivolgo alla minoranza, ricordandole la nostra richiesta a non eccedere con atteggiamenti provocatori e fuori dai canoni della correttezza, prontamente ignorata diffondendo notizie false di cui ora dovranno rendere conto. Le discussioni politiche si fanno in Consiglio comunale. Il vostro atteggiamento scorretto porterà certo ora a delle conseguenze politiche. Voterete a favore del nostro piano finanziario, da voi tanto criticato, che prevede riduzioni e agevolazioni, o voterete contro, dando poi le dovute spiegazioni ai cittadini sepriesi?».

 

A Castelseprio via libera alla Tari

La risposta non è tardata ad arrivare: piano finanziario e agevolazioni approvate all’unanimità, con riduzioni del 50% per negozi, attività di estetista, bar, ristoranti, trattorie e associazioni, così come per le utenze domestiche di soggetti che hanno richiesto sostegno economico e sostegno al reddito, e una riduzione del 30% per carrozzerie, autofficine, attività industriali e artigianali di produzione di beni specifici, uffici e studi professionali. «Tutto questo è stato possibile grazie alla piena copertura finanziaria data dai 20.900 euro stanziati per permettere questo tipo di agevolazioni», ha poi concluso.

 

TORNA ALLA HOME

Seguici sui nostri canali