Groane

Anche il segretario Pd Enrico Letta dai lavoratori Gianetti

Il segretario Dem la promessa di un impegno per l'apertura di un tavolo ministeriale

Anche il segretario Pd Enrico Letta dai lavoratori Gianetti
Politica Groane, 09 Luglio 2021 ore 09:31

La vicenda sta ormai interessando tutto l'arco parlamentare. Il "caso" Gianetti Fad Wheel è sotto i riflettori della politica, di tutta la politica e di ogni livello. E ieri anche il segretario del Partito Democratico Enrico Letta ha incontrato i lavoratori che da giorni sono in presidio contro la decisione del fondo proprietario di chiudere l'azienda.

Gianetti, Letta dai lavoratori

Un lungo incontro quello che ieri a Monza ha visto protagonisti Enrico Letta e una delegazione dei lavoratori della Gianetti. Un (nuovo) punto d'ascolto importante, che segna un nuovo impegno per portare la vicenda sui tavoli ministeriali e da quelli sperare in un esito diverso dalla chiusura e dal licenziamento collettivo. A dar notizia dell'incontro il segretario provinciale Cgil Fiom Piretro Occhiuto:

"(Letta) ha manifestato lo sdegno di quanto accaduto e la volontà di farsi carico della vertenza. Nei giorni scorsi il PD ha presentato con Roberto Rampi un'interrogazione parlamentare sulla vicenda. Riaccendere le macchine - è l'obiettivo indicato da Occhiuto -  far ripartire la produzione, far rientrare i lavoratori nella loro fabbrica".

3 foto Sfoglia la gallery

Presenti all'incontro anche il Consigliere provinciale Vincenzo Di Paolo, il Consigliere regionale Gigi Ponti e il Senatore Roberto Rampi, oltre  al segretario del Partito Democratico Ceriano Laghetto Thomas Nisi, il Consigliere di Orizzonte Comune - Ceriano Laghetto Davide Mella, l'Assessore di Solaro Monica Beretta e il Vicesindaco di Solaro Alessandro Ranieri

"Un incontro voluto dalla Federazione provinciale del PD e dallo stesso Enrico Letta, pienamente consapevole della gravità della situazione - comunicano i dem - Dal Segretario la promessa di un impegno a tutti i livelli del Partito per agevolare l'apertura di un tavolo ministeriale volto al raggiungimento di tre obiettivi fondamentali: annullamento della procedura di licenziamento collettivo; ripresa dell'attività produttiva; ricerca di un nuovo acquirente.

L'intervento deve essere tempestivo, anche in considerazione delle reazioni a catena che in seguito allo stop della produzione si avranno sulle altre aziende facenti parte dell'indotto. Da subito il Partito Democratico si è mosso per tener viva l'attenzione e sollecitare l'intervento ministeriale, con il lavoro delle commissioni in Regione e in Senato.  L'intervento del Segretario nazionale, che ha voluto ascoltare direttamente i lavoratori della Gianetti Ruote, si pone su questo stesso solco e alza ulteriormente il volume del dibattito".