Sostegno

Varese Ideale supporta “Ioapro1501”: “Chiedono solo di poter lavorare”

Varese Ideale a sostegno di bar e ristoranti che venerdì protesteranno tornando al lavoro al bancone

Varese Ideale supporta “Ioapro1501”: “Chiedono solo di poter lavorare”
Economia Varese, 13 Gennaio 2021 ore 15:41

Lanciata dall’imprenditore pesarese Umberto Carriera, la “disobbedienza gentile” unirà moltissimi bar e ristoranti di tutt’Italia, Varese compresa che venerdì riapriranno e serviranno i clienti nonostante i divieti imposti dal Governo. E dopo l’appoggio del leader della Lega Matteo Salvini nei giorni scorsi, arriva quello più “local” di Varese Ideale che domani intervisterà Carriera sulla sua pagina Facebook.

“Ioapro1501”, Varese Ideale appoggia i ristoratori in protesta

Tra due giorni, nonostante i divieti, migliaia e migliaia di bar e ristoranti di tutto il Paese riapriranno. Una protesta nata dall’esasperazione degli imprenditori che da quasi un anno ormai cercano di sbarcare il lunario tra asporto e domicilio (il primo sarà anche vietato dopo le 18 con il nuovo Dpcm) e subiscono le conseguenze economiche di un continuo “aprichiudi” comunicato sempre con pochi giorni, se non ore, di anticipo.

La protesta si terrà venerdì 15 gennaio, e in questi giorni oltre a quello dei ristoratori sta raccogliendo il supporto anche di diversi esponenti e partiti politici. Il primo è stato la Lega, con il suo leader Matteo Salvini che ha rilanciato l’iniziativa e l’appello del suo promotore. Ultimo in ordine di tempo Varese Ideale tramite una nota del suo referente Mattia Cavallini.

LEGGI ANCHE: Ioapro1501: il 15 gennaio riapriranno in barba al Dpcm molti ristoratori

“Il Governo ha fallito, ora si pensi al rilancio”

“Dopo quasi un anno dall’inizio della pandemia bar, ristoranti, pub, insieme al settore sportivo e culturale, sono stati duramente colpiti e abbandonati – spiega Cavallini – Da un lato è doveroso e importante tutelare la salute pubblica, dall’altro non possiamo permetterci di perdere interi settori economici che creano posti di lavoro, mantengono le famiglie dei dipendenti e hanno fatto importanti investimenti per adeguarsi alle normative anti-covid”.

Una situazione di profonda crisi e incertezza, il cui principale responsabile è per Varese Ideale proprio il Governo. “Ha fallito su punti – continua Cavallini – Non c’è evidenza scientifica sul fatto che i contagi si diffondono in bar, ristoranti e palestre. Se così fosse i contagi non sarebbero in aumento come adesso; i ristori non sono adeguati e dignitosi per queste categorie e la politica dei bonus è poco efficace; il meccanismo delle regioni ‘colorate’ crea incertezza e va rivisto immediatamente al fine di garantire una stabilità di regole per permettere di organizzare il lavoro. Adesso è il momento di pensare al rilancio economico del nostro bel paese e della nostra bella città”.

“Cari Varesini e Varesine – conclude – vi diamo appuntamento domani (giovedì 14 gennaio, ndr) ore 17.00 sulla pagina fb di Varese Ideale, sosteniamo #ioapro e appoggiamo la protesta di chi, pacificamente, chiede di poter lavorare!”.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità