Economia
Economia

LU-VE Group: finanziamento da 30 milioni per rafforzare la produzione in Italia e all'estero

Il prestito è finalizzato a rafforzare ulteriormente i processi produttivi in Italia e all’estero attraverso l’ampliamento degli stabilimenti di Mel (Belluno), di Gliwice in Polonia e di Jacksonville in Texas

LU-VE Group: finanziamento da 30 milioni per rafforzare la produzione in Italia e all'estero
Economia Saronno, 14 Dicembre 2022 ore 12:05

LU-VE Group, multinazionale varesina quotata su Euronext STAR Milan tra i maggiori operatori al mondo nel settore degli scambiatori di calore, e Deutsche Bank hanno siglato in questi giorni un contratto di finanziamento a medio termine, per un totale di 30 milioni di euro, con scadenza nel 2028, finalizzato a supportare i piani di crescita della società.

Alla LU-VE un prestito da 30 milioni per rafforzare la produzione

Il finanziamento è destinato a dare ulteriore spinta alla produzione di LU-VE Group a sostegno della crescita della domanda, attraverso l’ampliamento strategico di alcuni dei propri stabilimenti in Italia e all’estero.

In particolare, verrà ampliato lo stabilimento P2 di Gliwice in Polonia per cogliere le opportunità di crescita dei mercati europei. Contestualmente, come già annunciato in fase di acquisizione ad aprile scorso, il Gruppo investirà risorse per la completa riconversione industriale delle attività del ramo d’azienda di Italia Wanbao ACC, a Mel (Belluno), al fine di ampliare la produzione di scambiatori di calore statici per banchi frigoriferi, condizionamento d’aria e chiller; in particolare lo stabilimento fungerà anche da polo produttivo e logistico per le pompe di calore.

Infine, il Gruppo investirà nuove risorse per rafforzare la struttura tecnica e produttiva dello stabilimento di Jacksonville in Texas, con l’obiettivo di consolidare la propria presenza sul mercato americano, che oggi rappresenta l’area con le migliori prospettive di crescita.

L'AD Liberali: "Più veloci verso energie pulite e green"

“Ci fa piacere aver avviato questa nuova collaborazione con un grande istituto come Deutsche Bank, che ha dimostrato piena fiducia nei nostri progetti di sviluppo - ha commentato Matteo Liberali, amministratore delegato di LU-VE Group - Il contesto macro-economico che stiamo vivendo, condizionato dal conflitto Russia-Ucraina e dal conseguente aumento del prezzo del gas, ha accelerato il trend di conversione verso energie pulite e più green. LU-VE è pioniere della sostenibilità ed è al lavoro per lo sviluppo di prodotti che abbiano sempre minor impatto sull’ambiente. Il supporto di Deutsche Bank ci consentirà anche di potenziare le nostre operazioni per la crescita del Gruppo, in determinate aree geografiche e in specifici mercati in forte espansione”.

"Attenzione alle aziende che puntano a una crescita sostenibile"

“Accompagnare realtà come LU-VE Group è motivo di grande orgoglio per la nostra banca – ha aggiunto Mirko Cecchetto, Head of Business Banking Italy di Deutsche Bank – che si propone come partner strategico e di lungo periodo, dedicando particolare attenzione alle aziende che hanno una forte propensione alla crescita sostenibile e sono attente alle dinamiche sociali dei territori in cui operano. In un contesto competitivo che si fa sempre più complesso, il ruolo delle istituzioni finanziarie come la nostra è quello di affiancare le migliori realtà del nostro Paese e gli imprenditori per sostenerli nel loro percorso di crescita".

Seguici sui nostri canali