Progetti e innovazione

Insetti edibili, homeschooling, realtà virtuale per la sicurezza sul lavoro e molto altro: le 5 nuove start up di ComoNext

Scelte le imprese che verranno incubate a Lomazzo con il Bando 2020 di Camera di Commercio Como Lecco.

Insetti edibili, homeschooling, realtà virtuale per la sicurezza sul lavoro e molto altro: le 5 nuove start up di ComoNext
Comasca, 12 Novembre 2020 ore 18:02

Il Bando Incubatore d’Impresa 2020, finanziato con 100mila euro dalla Camera di Commercio di Como Lecco, ha dato i suoi frutti. Anche in tempi di crisi sono state 32 le richieste pervenute dalle quali la commissione di esperti ha selezionate 5 start up che verranno seguite nell’incubatore di Como Next per “diventare grandi”. Si va dagli insetti edibili alla realtà virtuale.

Bando Incubatore d’Impresa 2020 di Camera di Commercio

“Nonostante tutto ce l’abbiamo fatta – ha esordito il presidente della Camera di Commercio Marco Galimberti – Quando abbiamo visto la situazione eravamo preoccupati che non arrivassero richieste da parte di start up che in una situazione del genere volessero partire con un progetto ambizioso. Invece sono arrivate 32 richieste nonostante il periodo e non è stato semplice valutarle. Confrontarmi con gli esperti della commissione è stata anche per me un’esperienza di crescita”.

Quindi ha aggiunto: “Questo è l’undicesimo anno che Camera di Commercio crede in questa iniziativa e in questo decennio ha investito non poco, 2milioni e 100mila euro. Quest’anno ha messo 100mila euro per andare ancora a stimolare i ragazzi giovani a intraprendere nuove esperienze e a dimostrare che, chi ha buone idee, può contare sulle istituzioni per iniziare. Si tratta infatti di 20mila euro a start up che andranno a lavorare per 12 mesi nell’incubatore di Como Next a Lomazzo. Quest’anno abbiamo voluto premiare progetti che sviluppano il digitale ma anche che si basano su processi sostenibili”.

A dare qualche numero in più sull’attività del Bando Incubatore è Stefano Soliano di Comonext: “Io credo che aziende che per tanti anni sono state impegnate a sviluppare il proprio business, con la pandemia si sono trovate nella possibilità di fermarsi un attimo e pensare a una nuova vita più digitale. Per questo credo che l’innovazione non si sia fermata”. E aggiunge: “In questi dieci anni sono stati fatti 13 bandi a cui sono state presentate 526 candidature da cui sono nate 62 incubature (più 5 extra). Di queste 58 oggi sono sul mercato e 4 sono cessate in corso di incubazione. 40 sono start up innovative, 20 sono ancora a C omo Next, 8 seguono il programma Followers e 30 hanno vita altrove e sono indipendenti”.

I protagonisti del Bando 2020

Ecco i progetti scelti quest’anno.

Le cinque nuove start-up selezionate si occupano di comparti eterogenei. 2045 Safety Training si occupa di sviluppo e noleggio software di realtà virtuale per la formazione relativa alla sicurezza sul lavoro; Alia Insect farm si occupa di proteine sostenibili da insetti edibili 100% made in Italy; RinasciTu risponde ad un bisogno psicologico di rinascita di persone che hanno subito un cambiamento o un danno importante alla propria immagine fisica, a causa di trattamenti chemioterapici o interventi chirurgici; Tutornow si occupa di educazione online, grazie ad una piattaforma interattiva realizzata appositamente per la didattica online ed un network di tutor qualificati per l’educazione a 360 gradi degli studenti. Winedering intende supportare il mondo dell’enoturismo attraverso un percorso di digitalizzazione.

1 – WINEDERING TRAVEL. TASTE. SHARE di Stefano Tulli

Winedering intende avviare un percorso di digitalizzazione in grado di coinvolgere l’intero panorama enoturistico italiano. In un contesto internazionale in continua evoluzione, le cantine si ritrovano a doversi adeguare alle sempre maggiori esigenze digital di clientela nazionale ed internazionale.

Allo stesso tempo Winedering rappresenta la soluzione per il turista che deve districarsi tra la miriade di offerte di degustazioni o wine tour in una specifica zona geografica del mondo. Winedering è un ponte digitale tra cantine e clienti finali, aiutando le imprese a rispondere al mercato e allo stesso tempo sensibilizzando il mercato dell’enoturismo ad un nuovo approccio alle visite in cantina.

2- ALIA INSECT FARM di Carlotta Totaro Fila

Alia Insect farm si occupa di proteine sostenibili da insetti edibili 100% made in Italy, per il benessere dei consumatori e del pianeta.

La popolazione mondiale è in continua crescita, così come la richiesta di proteine, che si stima duplicherà a livello mondiale nei prossimi 30 anni. Perché sia sana, il consumatore ha bisogno di variare la sua dieta mantenendo un equilibrato rapporto di macro e micro nutrienti. Per questo diversificare la propria alimentazione è fondamentale, prediligendo i cibi poco processati e controllati. La richiesta di proteine in aumento comporta a volte un eccessivo consumo di carne, che può portare all’assunzione inconsapevole di ormoni o antibiotici, e che è spesso correlato all’insorgenza delle cosiddette malattie non comunicabili, quali ipertensione, dislipidemie, obesità. I dati europei confermano un trend in crescita: il Flexitariano è colui che “predilige seguire un modello di alimentazione di tipo vegetariano senza rinunciare, se non con moderazione, alle proteine animali”, che in natura, a differenza delle proteine vegetali, sono le uniche in grado di fornire al nostro organismo tutti gli aminoacidi essenziali necessari al nostro benessere.

3- 2045 SAFETY TRAINING SRL di Sara Pulici

2045 Safety Training si occupa di sviluppo e noleggio software di realtà virtuale specifici per la formazione relativa alla sicurezza sul lavoro.

Gli obiettivi sono di innovare i corsi di sicurezza sul lavoro rendendoli più pratici, coinvolgenti, interattivi e vicini alla realtà che i lavoratori e le aziende si trovano ad affrontare giornalmente; fornire alle aziende che offrono corsi di sicurezza sul lavoro, uno strumento per migliorare la qualità e l’efficacia della formazione, differenziandosi dalla concorrenza; dare il via ad un mutamento culturale, attraverso la gamification e la realtà virtuale, che porti aziende e lavoratori a valorizzare ciò che viene insegnato e sperimentato nei corsi di sicurezza sul lavoro; offrire software modulabili che possano essere utilizzati in tutti i corsi di sicurezza sul lavoro.

I video degli SCENARI di REALTÀ VIRTUALE già disponibili sono visibili sul canale youtube 2045st e sul sito www.2045st.com

4 – RINASCITU di Gerosa Cecilia

RinasciTu risponde ad un bisogno psicologico di rinascita, riscatto, benessere di persone che hanno subito un cambiamento o un danno importante alla propria immagine fisica, a causa di trattamenti chemioterapici o interventi per asportare il cancro, con conseguenti forti ripercussioni dal punto di vista fisico oltre che psicologico.

La sfida di RinasciTu è dunque quella di rivolgere gli strumenti della Consulenza di Immagine a questo segmento specifico, arrivando a loro tramite collaborazioni con enti ospedalieri o studi medici specialistici che propongo al paziente il percorso come ulteriore strumento per affrontare lo sconvolgimento fisico che la malattia e la terapia hanno provocato.

La Consulenza di Immagine è un metodo che studia le caratteristiche fisiche oggettive di ogni individuo (colori, forme) ed il singolo gusto e stile personale, in modo da consigliare al Cliente un approccio al mondo estetico (abbigliamento, accessori, make-up, hairstyle…) che risulti completamente valorizzante e che aiuti a gestire ciò che la persona considera disagio per se stesso. La Persona verrà quindi accompagnata in un percorso di rinascita e scoperta positiva del nuovo sé.

5- TUTOR NOW di Nicola De Carlo

Tutornow si occupa di educazione online, grazie ad una piattaforma interattiva realizzata appositamente per la didattica online e a un network di tutor qualificati per l’eduzione a 360 gradi degli studenti.

Offre servizi di homeschooling, rafforzamento nello sviluppo di competenze specifiche oltre che servizi B2B per utilizzo della piattaforma come strumento di videoconference dedicato all’educazione e altri settori.

Tutornow unisce le competenze di sviluppo software, attraverso un team di developer dedicati, all’esperienza nella gestione di centri studi, con un monitoraggio attento della qualità dell’insegnamento.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia