Economia
chiude la fabbrica, 92 licenziati

Il Partito comunista a sostegno dei lavoratori della Suominen

Delocalizzazioni, chiusure e licenziamenti , famiglie sul lastrico che perdono il lavoro e di conseguenza spesso anche casa

Il Partito comunista a sostegno dei lavoratori della Suominen
Economia Comasca, 20 Gennaio 2023 ore 17:01

La Federazione regionale lombarda del Partito Comunista ha voluto sottolineare il proprio sostegno ai 92 lavoratori licenziati dalla Suominen di Mozzate.

Il Partito Comunista al sostegno dei lavoratori Suominen

92 lavoratori della Suominen di Mozzate, fabbrica che produce tessuto-non tessuto, hanno ricevuto la comunicazione di chiusura e licenziamento dell'azienda.

"Nel 2007 l’azienda allora italiana (Orlandi con siti in Gallarate e in Cressa) fu acquisita dalla multinazionale finlandese Alhstom, unitamente ai siti concorrenti di Mozzate e Carbonate. Nel 2009, soltanto due anni dopo, vengono chiusi i siti di Gallarate e Carbonate - fanno sapere dal partito Comunista -  52 lavoratori licenziati. Nel 2014/2015 i due siti residui di Mozzate e Cressa vengono acquisiti da un’altra multinazionale, la Suominen. Ora, gennaio 2023, l'azienda comunica la volontà di chiudere lo stabilimento di Mozzate e licenziare 92 lavoratori".

"Un sistema che va cambiato"

"Il tessuto produttivo del nostro Paese continua ad essere spazzato via da questi pescicani grazie alle politiche che hanno concesso finanziamenti, agevolazioni, defiscalizzazioni, senza alcuna garanzia - affermano gli esponenti del Partito Comunista - Delocalizzazioni, chiusure e licenziamenti , famiglie sul lastrico che perdono il lavoro e di conseguenza spesso anche casa, sono il frutto di una volontà e di scelte politiche europee e nazionali precise. Questo sistema va cambiato! L'Italia sia sovrana e applichi la costituzione a tutela dei propri cittadini. Il Partito Comunista è al fianco e sostiene la lotta di questi lavoratori, al fianco di tutti i lavoratori che lottano per il diritto al lavoro, ad un salario dignitoso, alla
salute e alla sicurezza fuori e dentro i luoghi di lavoro".

Seguici sui nostri canali