Economia
Crisi

Henkel Lomazzo: chiusura entro giugno dopo 90 anni di lavoro

A rischio il futuro di 150 lavoratori tra dipendenti e indotto dell'azienda fondata nel 1933

Henkel Lomazzo: chiusura entro giugno dopo 90 anni di lavoro
Economia Comasca, 11 Febbraio 2021 ore 15:03

I rappresentanti della multinazionale tedesca Henkel hanno comunicato la decisione di chiudere entro giugno di quest'anno lo stabilimento di Lomazzo.

Henkel Lomazzo, a giugno tutti a casa

A giugno si spegneranno le macchine e chiuderanno i cancelli allo stabilimento Henkel di Lomazzo. La decisione è stata comunicata dai rappresentanti della multinazionale tedesca che ha deciso di dire addio al suo primo stabilimento in Italia (fondato nel 1933 col nome di Società Italiana Persil) dove da decenni produce ammorbidenti e detersivi per il bucato e la pulizia dei piatti a mano per conto dei maggiori marchi del settore.

150 lavoratori a rischio

Come spiegano i sindacati FILCTEM CGIL, FEMCA CISL, UILTEC UIL, ALLCA-CUB di Como, la chiusura avrebbe (avrà?) "un enorme impatto sociale (circa 150 persone coinvolte tra Henkel e appalti vari) ed economico sul territorio".

I sindacati annunciano già oggi, giovedì 11 febbraio, la convocazione con le lavoratrici e i lavoratori dello stabilimento per decidere le azioni da intraprendere. E, promettono, si attiveranno "con le forze Istituzionali, Politiche e Sociali del Territorio con l’obiettivo di far
cambiare la decisione della multinazionale Tedesca".