Economia
Saronno

Commercio Saronno, dalla commissione il via a una nuova collaborazione

Al via la sperimentazione di un gruppo di lavoro per coordinare e programmare iniziative e interventi. Con un obiettivo: "Aprire la città all'esterno"

Commercio Saronno, dalla commissione il via a una nuova collaborazione
Economia Saronno, 16 Novembre 2021 ore 12:37

E’ stata convocata la scorsa settimana, dopo diversi mesi, la Commissione consiliare Commercio ed Attività produttive, a cui hanno partecipato l’assessore Domenico D’Amato e i presidenti di Ascom e del Duc. Un incontro importante per il commercio di Saronno, che ha posto le basi per nuove collaborazioni fra il Comune e i negozianti.

Commercio Saronno, come risollevare il settore?

A tracciare un bilancio positivo dell'incontro l'assessore alla partita Domenico D'Amato:

"Sono molto soddisfatto di questa occasione di incontro e di confronto, due ore abbondanti di inteso scambio dai diversi punti di osservazione sul tema della promozione e del sostegno della rete commerciale saronnese che, come è noto, sconta, oltre a problemi di natura strutturale ascrivibili al fenomeno generalizzato della crisi del commercio di vicinato, anche le difficoltà che la pandemia ha rappresentato e per certi versi esacerbato. I partecipanti alla commissione hanno innanzitutto condiviso una questione di metodo che l’amministrazione Airoldi ha ben chiara e ha esplicitato nel suo programma amministrativo: le problematiche del commercio vanno inserite, per essere comprese e affrontate, in una visione complessiva che ha al centro la nostra idea di Città".

Dagli eventi alla viabilità: nasce un gruppo di "coordinamento"

Partendo dal presupposto che le questioni che impattano sulla capacità di sviluppo del commercio saronnese sono strettamente collegate alla capacità di pianificazione e programmazione degli eventi, con il sistema della viabilità e dei parcheggi, con il decoro cittadino, con l’illuminazione delle vie più centrali, della sicurezza, perché tutto ciò concorre a rendere Saronno più attrattiva, la Giunta ha costituito un gruppo di lavoro interno, trasversale, per avere una visione di insieme e prendere i provvedimenti necessari in una logica complessiva. Il gruppo di lavoro si concentrerà sull’area test che coincide con il distretto urbano del commercio per poi, a valle di un periodo di sperimentazione, estendere all’intera città gli interventi.

"L’intensa attività di incontro e confronto di queste settimane tra l’Amministrazione e i negozianti si inserisce proprio in questa logica – interviene il Sindaco Augusto Airoldi - ed è una delle modalità con cui intendiamo procedere per avere in modo puntuale il polso della situazione. Fermo restando che è proprio il Distretto Urbano del Commercio uno degli strumenti più importanti per realizzare il cambiamento".

Servono fondi e bandi

In particolare, oltre a confermare l’attenzione e l’impegno dell’Amministrazione, l’assessore D’Amato ha voluto lanciare anche alcune proposte e sollecitazioni, quali, ad esempio, la necessità di reperire fondi attraverso non solo le voci ordinarie del bilancio comunale ma anche e soprattutto attraverso l’aggressione di bandi regionali, nazionali ed europei e accordi di sponsorizzazione e collaborazione.

"L’idea di fondo è che Saronno debba aprirsi, guardare oltre i propri confini e anche avvalersi di esperienze di altri territori con lo scopo di caratterizzare sempre più la propria identità – conclude l’assessore D’Amato - Negli interlocutori presenti ho trovato non solo interesse e competenza ma anche lo spirito che contraddistingue il mio operato: grande impegno e grande concretezza, con la volontà di mettere a terra soluzioni. Siamo sulla strada giusta, questa volta Saronno saprà svoltare!".