Economia
Sindacati

Antonio Parisi rieletto segretario provinciale della Uiltec

Una relazione di fine mandato che guarda al futuro: "Si deve aumentare il potere d’acquisto delle famiglie e dei pensionati, ridurre il cuneo fiscale, detassare aumenti contrattuali. Ci vuole coraggio ma solo in questo modo può ripartire l’economia"

Antonio Parisi rieletto segretario provinciale della Uiltec
Economia Varese, 03 Giugno 2022 ore 09:20

Approvata la relazione di fine mandato e rieletto il Segretario Provinciale della Uiltec: Antonio Parisi rimane alla guida del ramo della Uil che si occupa di aziende e lavoratori impiegati nei settori tessile e farmaceutico.

Parisi rieletto segretario della Uiltec Varese

La notizia arriva dal III Congresso Territoriale Uiltec Varese che si è svolto a Tradate il 31 maggio. Appuntamento arrivato in una fase estremamente delicata per il settore industriale, che dopo due anni di difficoltà a causa dell'emergenza Covid si sta trovando ad affrontare le conseguenze indirette della guerra in Ucraina.

Ma la Uiltec, come chiaro dalla relazione del Segretario provinciale riconfermato Antonio Parisi, guarda dritta al futuro.

"Per uscire dalla crisi bisogna puntare alla crescita e non all’impoverimento, bisogna puntare alla competitività, alla transizione energetica, all’innovazione tecnologica - ha spiegato Parisi - Bisogna modernizzare il Paese e porsi degli obiettivi come l’ammodernamento delle infrastrutture, la Salute e Sicurezza, i beni culturali che sono Patrimonio inestimabile del nostro Paese, la green economy. Noi come Uiltec Varese siamo convinti che per ridare slancio a tutto questo e reperire risorse si debba combattere seriamente l’evasione fiscale, vero Tallone di Achille della nostra società. Riteniamo che bisogna avere più coraggio, osare di più, come aumentare il potere d’acquisto delle famiglie e dei pensionati, ridurre il cuneo fiscale, detassare aumenti contrattuali. Ci vuole coraggio ma solo in questo modo può ripartire l’economia".

Una relazione che guarda anche ai rapporti con i sindacati, con la "casa madre" della UIL di Varese, regionale e nazionale, con qui ci si è posti l'obiettivo di rafforzare la collaborazione, e con Cigl e Cisl, sottolineando come l'unità sindacale nella contrattazione territoriale sia da vedersi come "un valore aggiunto".

"Puntiamo alla crescita"

Rimanendo con lo sguardo interno al sindacato, Parisi ha dettato la linea per i prossimi 4 anni: ù

"Consideriamo fondamentale l’insieme dei servizi a favore soprattutto degli iscritti, dei lavoratori, dei pensionati, di tutti i cittadini; far conoscere il nostro sindacato, le sue battaglie per i diritti sociali, le sue iniziative, la sua politica.

Abbiamo posto come obbiettivo per i prossimi quattro anni, la crescita, di rappresentanza, di rappresentatività e di proselitismo.

Siamo consapevoli che le difficoltà che incontreremo saranno parecchie, ma la sfida sarà creare un sistema organizzativo capace di offrire risposte a tutti, sviluppare e accrescere le competenze, valorizzare le persone impegnate all’interno dei luoghi di lavoro e nelle strutture sindacali, faremo progetti mirati e condivisi per rafforzare la formazione e l’informazione, continueremo ad essere un sindacato dove vige la regola del noi, continueremo ad essere un sindacato di inclusione, perché occorrono sempre idee nuove ,fresche e piene di entusiasmo, porteremo sempre più giovani perché loro sono il futuro.

Valorizzeremo e difenderemo il ruolo delle donne e continueremo a combattere ogni forma di violenza sessista e di genere. Infine riteniamo come Uiltec Varese, che la trasparenza e la responsabilità della gestione delle risorse, siano da considerarsi principi fondamentali ed indiscutibili".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter