Cultura
Scienza e astronomia a Tradate

Vhanessa 10 anni dopo: le incredibili applicazioni pratiche dei raggi cosmici

Ad un decennio dall'impresa del Gat Marco Arcani terrà una suggestiva serata al Grassi per far rivivere quei momenti e non solo.

Vhanessa 10 anni dopo: le incredibili applicazioni pratiche dei raggi cosmici
Cultura Tradate, 04 Giugno 2022 ore 13:21

Ad un decennio dall'impresa del Gat Marco Arcani terrà una suggestiva serata al Grassi per far rivivere quei momenti e non solo.

Vhanessa 10 anni dopo

Nel gennaio del 2012 il Gruppo Astronomico Tradatese, sotto la guida di Marco Arcani (tecnico elettronico ed informatico) ,  realizzò un’impresa apparentemente impossibile sia per la complessità sia per i connessi problemi finanziari (è ben noto che il GAT è un’associazione privata  che purtroppo non riceve mai finanziamenti esterni): denominata Vhanessa, fu la ripetizione, con volo in pallone fino a 6mila metri di altezza, dell’esperienza con cui il premio Nobel  Victor Hess, 100 anni prima, scoprì un flusso continuo verso la Terra  di particelle cosmiche ( i raggi cosmici) provenienti da eventi violenti e lontanissimi (supernovae, buchi neri in nuclei galattici). Vhanessa fu un grande successo  sia dal punto di vista culturale, sia dal punto di vista scientifico: le misure effettuate con strumenti appositamente messi a punto da Marco Arcani  replicarono infatti esattamente quelle di Hess, vennero presentate in Germania in un importante congresso scientifico mondiale  e furono sancite  da una pubblicazione scientifica su AstroparticlePhysics (Elsevier).

Arcani ospite del Gat lunedì 6 giugno al Grassi

Intanto però, lo studio dei raggi cosmici ha fatto enormi progressi nei 10 anni trascorsi da VHANESSA e questo non solo dal punti di vista scientifico ma, incredibilmente, anche dal punto di vista pratico. Nel parlerà Lunedì 6 Giugno,  alle 21 al Cine Grassi di Tradate  Marco Arcani, in una suggestiva serata giustamente denominata  "Vhanessa 10 anni dopo" . Come sempre la serata è libera e gratuita per chiunque.

Illustra il presidente del Gat Cesare Guaita:

"Marco, oltre a  farci  rivivere i momenti essenziali dello storico volo di Vhanessa,  parlerà anche  delle ormai numerosissime applicazioni pratiche dei raggi cosmici, in particolari  dei muoni, le particelle cosmiche  più abbondanti (miliardi al secondo…) che arrivano al suolo. Essendo estremamente  penetranti anche laddove nessuno strumento umano riesce ad arrivare, al giorno d’oggi  è nata una nuova scienza denominata muografia, dove, grazie a rivelatori sempre più raffinati, con i muoni  si riescono a  realizzare vere e proprie ‘radiografie’  dell’interno di vulcani (per stimarne  la tendenza eruttiva), dell’interno di reattori nucleari (nel caso di incidenti come quello famoso di Tukushima in Giappone), dell’interno di Piramidi  (per  indagare sulla presenza di  nascoste camere mortuarie). Insomma una serie di applicazioni  pratiche  che mai ci saremmo immaginati da una disciplina così apparentemente lontana dalla vita di tutti i giorni:  una dimostrazione in più che investire nella scienza pura, ovvero nella ricerca di base  è  un’operazione fondamentale  per il progresso di una civiltà tecnologica".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter