Cultura

Turate, l'Amministrazione dà priorità ai giovani

Sono già stati programmati due progetti per il prossimo settembre: «Call for Ideas» e «Presentiamo Turate».

Turate, l'Amministrazione dà priorità ai giovani
Cultura Comasca, 27 Agosto 2021 ore 12:30

Turate, l’Amministrazione vuole puntare sulle Politiche giovanili dopo «anni di vuoto in questo ambito» e per questo ha già programmato due progetti per il prossimo settembre: «Call for Ideas» e «Presentiamo Turate».

Turate, l'Amministrazione dà priorità ai giovani

Il primo ha lo scopo di invitare i giovani tra i 18 e i 25 anni a esporre esigenze e idee in un incontro che si terrà nella mattina di sabato 18 settembre. «Speriamo di vedere un gran numero di partecipanti. La nostra intenzione non è spiegare progetti calati dall’alto dall’Amministrazione, ma ascoltare le proposte dei giovani turatesi, aprendo un dialogo costruttivo e formando un gruppo di lavoro per le prossime iniziative», spiega l’assessore Loris Guzzetti, aggiungendo: «Negli scorsi mesi abbiamo partecipato a tavoli tecnici sul tema con altri Comuni e ci siamo resi conto di come a Turate siamo ancora molto indietro su questo fronte perché in passato le Amministrazione non hanno mai puntato sulle politiche giovanili, contribuendo alla formazione di un gruppo giovanile istituzionalizzato che potesse collaborare con l’Amministrazione». Per partecipare all’incontro è obbligatorio registrarsi al seguente link: http://www.turate.info/wp/. «La seconda iniziativa ha invece lo scopo di coinvolgere i giovani studiosi o appassionati di Storia dell’Arte in iniziative di presentazione dei beni culturali turatesi, dal Palazzo Pollini al Santuario di Santa Maria», puntualizza, ricordando le iscrizioni all’indirizzo sportellodelcittadino@comune.turate.co.it.

Dopo "Fuori Tutti" si pensa già alla Fiera del Fiore

Per l’assessore alla Cultura è anche tempo di bilanci per la rassegna di teatro all’aperto «Fuori Tutti», tenutasi nel mese di luglio in collaborazione con la compagnia «Eccentrici Dadarò»: «Le quattro serate hanno riscosso grande successo con più di duecento partecipanti a spettacolo. Abbiamo vinto la scommessa di spostare la location dalla piazza alla RiRi e a Santa Maria in due occasioni. Il pubblico ci ha seguito e ha apprezzato anche l’altro livello della performance artistica». E infine: «Stiamo già pensando alla Fiera del Fiore 2022. Stiamo raccogliendo le proposte da tutti i cittadini per apportare migliorie e rinnovamenti alla manifestazioni dopo ben due anni di stop per via del Covid. Anche questa è dimostrazione del nostro continuo coinvolgimento della cittadinanza».

TORNA ALLA HOME