Menu
Cerca
Online

Storia e storie di geografia, all’Insubria seminari da Plinio il Giovane a… George Clooney

I mille volti della geografia nella recente attualità: appropriazione culturale, turismo, geopolitica delle droghe e politiche di genere

Storia e storie di geografia, all’Insubria seminari da Plinio il Giovane a… George Clooney
Cultura Varese, 12 Aprile 2021 ore 11:19

Storia e storie di geografia, sette appuntamenti online con l’Università dell’Insubria.

Storia e storie di geografia, da Plinio il Giovane a George Clooney

“La geografia tra territorio e attualità”: non solo fiumi, confini e capitali ma un vero viaggio a 360 gradi nel tempo e nello spazio. L’Università dell’Insubria propone un ciclo di sette seminari aperti al pubblico organizzati e tenuti da Giuseppe Muti, professore del corso di Storia e storie del mondo contemporaneo, dal 14 aprile al 26 maggio il mercoledì dalle 15 alle 17 sulla piattaforma Teams dell’ateneo.

“Di cosa si occupa la ricerca geografia? A partire da recenti indagini – spiega Muti –, i seminari affrontano alcuni fenomeni socio-spaziali di grande attualità come: il concetto di appropriazione culturale applicato alla diffusione globale della musica giamaicana. La percezione dei paesaggi degradati e di quelli criminali, lontano dagli archetipi del paesaggio estetico al quale siamo abituati a pensare. La storia e le storie del turismo sul lago di Como, da Plinio il Giovane a George Clooney, con particolare attenzione alle problematiche ambientali e all’immagine del territorio”.

I seminari

Si comincia, il 14 aprile con “Musica e geografia: l’appropriazione culturale e la globalizzazione della musica reggae”; il 21 aprile “I paesaggi distopici: paesaggi degradati e paesaggi criminali”; il 28 aprile “La regionalizzazione turistica (e ambientale) del lago di Como”.

Relatrice dell’incontro del 5 maggio è Valeria Pecorelli, docente Insubria e Iulm, che affronta il tema “Norme e luoghi: geografia degenere, geografia di genere”: le norme, i luoghi e gli squilibri che caratterizzano il dibattito su gender, genere e identità sessuale.

Il 12 maggio si torna a parlare di “Territorializzazione turistica del Lago di Como”; il 19 maggio le mafie sono al centro dell’incontro “Il territorio come media. Toponomastica urbana, cittadinanza attiva e guerriglia odonomastica”; il 26 maggio “Geografia e geopolitica delle droghe” in prospettiva sociale, politica, economica e anche dal punto di vista della legalità.

I seminari sono organizzati in collaborazione con l’Associazione italiana insegnanti di geografia, sezione Varese. Per partecipare gli interessati devono inviare una mail di richiesta a geografia@uninsubria.it.