S.Vittore OIona: grande successo per il Mulino Day

Grande partecipazione con associazioni e bambini; la banda nei panni di Happy Days e Grease

S.Vittore OIona: grande successo per il Mulino Day
Cultura 19 Giugno 2018 ore 10:10

Mulino Day da record.

E’ piaciuto il Mulino Day

Prima il concerto della banda, poi le associazioni e divertimento per il “Mulino Day”. Più che positivo il bilancio dell’edizione 2018 dell’iniziativa che ha riportato la gente nella zona verde lungo il fiume Olona. Una sesta edizione coi fiocchi che ha sfidato il caldo e promosso gli sforzi degli organizzatori ossia l’Amministrazione comunale con la collaborazione delle associazioni, dei cinque Comuni del Plis dei Mulini e dei proprietari del Mulino Meraviglia (sede degli eventi). Pieni voti anche per il Mercato contadino, il concerto serale di sabato 16 giugno del Complesso bandisco sanvittorese che, diretto da Giovanni Savastio, ha proposto ottimi brani ma anche un cambio-costumi per entrare nei panni di Fonzie e i ragazzi di Happy Days oltre che una selezioni di brani della serie tv e dal film Grease.

Le foto:

La soddisfazione del Comune

“Il Mulino Day – spiega il sindaco Marilena Vercesi – è un’iniziativa sovracomunale nella quale ogni Amministrazione porta il suo valore aggiunto insieme alle associazioni del territorio e agli imprenditori locali con lo scopo di valorizzare e vivere le bellezze della nostra zona”.
L’assessore alla Cultura Maura Alessia Pera aggiunge: “Ringrazio le tante realtà associative che, col loro sacrificio, hanno aiutato l’Amministrazione e permeso la riuscita della manifestazione. Oltre a quelle già citate, vanno ricordate Olona Viva, Una casa per Pollicino, i ragazzi della Svost, Slow Food Legnano, la Cascina Lattuada, la panetteria Il Pasticcione, pizzeria Le Coccinelle, Motor Caccia, Mc Yogail Gruppo di cammino, L’aereoplano, la scuderia Parco del Mulino e il Centro di solidarietà anziani per il gioco nei prati. Infine un sentito e affettuoso grazie al mugnaio Galeazzo Montoli che ha guidato una visita in dialetto al mulino e ai tantissimi bambini che, già dalle prime ore del mattino, si sono dati da fare per allestire la rassegna degli spaventapasseri, bellissima e ricca di contenuti. I ragazzi della 5 B della scuola primaria Carducci – prosegue Pera -, ad esempio, si sono impegnati con entusiasmo nella realizzazione degli spaventapasseri, trattando il tema delle vacanze ma con un’attenzione particolare all’ambiente: hanno infatti ricordato con cartelli bene in vista alcune regole di buona educazione come non abbandonare rifiuti in spiaggia, non alterare l’ecosistema, utilizzare l’auto il meno possibile. Insomma, il valore del territorio è una tematica viva”.