Groane

Presepi e disegni di Natale a Ceriano, premiati i vincitori FOTO

Una cinquantina di disegni in concorso e tanti presepi. L'assessore Imperati: "Tradizione che resiste in un periodo tanto difficile"

Cultura Groane, 12 Gennaio 2021 ore 09:30

Cerimonia ridotta a Cerianoi, con distanze e regole anti-Covid, per la premiazione dei vincitori del concorso dedicato a presepi e disegni di Natale.

Presepi e disegni di Natale, premiazioni a Ceriano Laghetto

Si sono svolte domenica, nel salone del Centro Civico Dal Pozzo, le premiazioni dei vincitori del concorso “Un presepe con voi” promosso dall’Associazione Ceriano in Festa in collaborazione con Amministrazione comunale e Parrocchia San Vittore e del concorso “La cartolina di Natale” promosso dalla Biblioteca civica.

Un momento di consegna attestati ridotto al minimo indispensabile, per rispettare le norme sul contenimento della pandemia, con la sola presenza dei tre vincitori per ciascun concorso. Anche il lavoro delle commissioni giudicatrici è stato piuttosto complicato, perché è stato svolto solo a distanza, con la valutazione di immagini inviate attraverso mail.

50 opere per “La cartolina di Natale”

Per quanto riguarda il concorso “La cartolina di Natale”, promosso dalla Biblioteca civica, la premiazione, che ha avuto il supporto tecnico dell’associazione “La Città Sonora”, ha visto tra i membri della giuria, insieme all’assessore Romana Campi e al maestro Mauro Bravi, anche Jenny Villa, cerianese già vincitrice del concorso “Primavera nell’arte” nel 2018. Oltre 50 le opere partecipanti, inviate da studenti delle classi quinte della primaria e poi da studenti della secondaria.

2 foto Sfoglia la gallery

Dopo attenta valutazione e una decisione tutt’altro che semplice da prendere, la classifica ha visto primeggiare Aurora Pizzi, della 5C che ha proposto una finestra aperta dietro l’albero di Natale su un paesaggio imbiancato. L’opera è stata selezionata per l’accuratezza dei colori e l’armonia della composizione. Al secondo posto si è classificato il lavoro di Sara Cairoli, della 5A, che ha proposto un lavoro “tridimensionale” con una cartolina che si apre su un paesaggio innevato, mentre al terzo posto, Arianna Scarlato, di 5A, ha realizzato un albero di Natale le cui palle colorate contenevano immagini simbolo di Ceriano Laghetto.

Ai tre vincitori è stata consegnata una targa del Comune di Ceriano insieme ad un attestato della parrocchia.

“Nonostante le molte difficoltà imposte dalle regole di contenimento della pandemia – ha commentato l’assessore Campi – abbiamo voluto creare comunque un’occasione per premiare i ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa, realizzando tra l’altro dei disegni bellissimi”.

Presepi in gara

Nello stesso pomeriggio, ma in un momento successivo, è stata effettuata anche la premiazione del concorso presepi.  Anche in questo caso, sono stati chiamati solo i tre concorrenti che hanno raggiunto il podio. Con loro anche il sindaco Roberto Crippa, il parroco don Giuseppe Collini, l’Assessore alla Cultura Romana Campi, l’Assessore alla Frazione dal Pozzo Antonella Imperato e il Presidente dell’Associazione “Ceriano in Festa”, Daniel Micheli. Anche in questo caso le opere sono state valutate sulla base delle foto inviate via mail con le domande di iscrizione accompagnate da frasi sul significato del Natale.

2 foto Sfoglia la gallery

Alcuni presepi sono stati realizzati con materiali di recupero, alcune idee si sono rilevate particolarmente originali, altri presepi tecnicamente semplici, sebbene con un significato profondo. Il primo classificato è risultato Claudio Basilico, che ha proposto un presepe tradizionale con una impeccabile cura dei dettagli. Ha ottenuto in premio un tablet.

Al secondo posto il presepe del piccolo Claudio Fusari a tema ecologico, realizzato con pezzi in legno, da scarto di falegnameria, premiato con un buono spesa del valore di 150 euro.

Il presepe di Rosa Fantini, grande, curato nei dettagli, tradizionale seppur con componenti molto originali e rari ha ottenuto il terzo premio.

“Nonostante le difficoltà pratiche dovute alle norme anti Covid, c’è stata una buona partecipazione – afferma soddisfatta l’assessore Antonella Imperato – e mi fa piacere constatare che la tradizione del presepe ha nettamente resistito agli enormi cambiamenti dettati dalla situazione sanitaria”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità